Vicini di casa rumorosi| Cosa fare e come muoversi per tutelarsi: cosa dice la legge

Cosa bisogna fare nel caso di vicini di casa rumorosi? Come agire per far rispettare il proprio diritto alla quiete.

L’idea di vivere in un condominio o in una casa tranquilla, piacevole e senza rumori fastidiosi è il sogno di molti. Spesso per ritrovare questa pace occorre però spostarsi in campagna o in montagna, in tutte quelle zone in cui ci sono poche persone attorno e anche il traffico è ridotto. Se però vivete in centro, si sa, ad un po’ di inquinamento acustico bisogna essere pronti.

Vicini rumorosi. come affrontare la situazione con diplomazia e legalità
Cosa fare in caso di vicini rumorosi – Galleriaborghese.it

Chiaramente però quando i rumori non arrivano da fattori esterni come le auto o i lavori, ma dai propri vicini di casa estremamente rumorosi le cose cambiano. La situazione può diventare frustrante e influire negativamente anche sulla qualità della propria vita. Prima di fare la valigia e vendere casa però bisogna sapere che ci sono delle norme legali e delle informazioni utilissime da conoscere per affrontare la questione e risolverla anche in modo adeguato e rispettoso.

Come preservare il diritto alla quiete in caso di vicini di casa rumorosi

La prima cosa da fare, se c’è la possibilità, è quella chiaramente di provare a dialogare con i vicini di casa. Chiedere loro di moderare certe attività, di abbassare il volume della televisione o della voce dopo una certa ora… sono tutte richieste legittime che una persona normale potrebbe benissimo essere in grado di risolvere e moderare senza bisogno di incorrere in azioni legali. Laddove però la via del dialogo e del compromesso non fosse possibile bisogna iniziare ad agire in altri modi.

Vicini rumorosi? Ecco cosa fare per tutelare la tua tranquillità
Risolvere i problemi con i vicini di casa rumorosi – Galleriaborghese.it

Sicuramente documentare la quantità e la tipologia di disturbo che i vicini arrecano è molto importante. Registrare i suoni, segnare data e orario in cui avvengono è utile per dimostrare l’entità del problema è del fastidio che si crea e si prova soprattutto in sede legale. Prima di rivolgersi ad un avvocato è possibile contattare l’amministratore del condominio se si vive in un appartamento al fine di analizzare se nel regolamento interno ci sono delle indicazioni specifiche sul tema da poter utilizzare. A questo punto l’amministratore o il proprietario di casa può agire con una segnalazione scritta richiedendo un’azione correttiva.

Se nulla di tutto ciò vi permette di ottenere un risultato allora può essere necessario ricorrere a delle azioni legali. Dalla denuncia alle autorità, passando per un’azione legale. In questo caso è bene consultarsi con un avvocato per capire se si può fare qualcosa oppure no nel vostro specifico caso.

Affrontare la problematica dei vicini rumorosi non è mai cosa facile. Le implicazioni sono diverse, dalla difficoltà nel far capire il proprio disagio, passando anche per la rottura totale dei rapporti quando si intraprendono delle azioni legali. Una cosa però è certa e va ricordata sempre: la propria salute e il proprio benessere non possono essere messi da parte.