Pulire la friggitrice ad aria in pochi minuti: il trucco di cui non saprai fare a meno

Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una serie di elettrodomestici di nuova generazione, tra cui la friggitrice ad aria, nuova protagonista di ogni cucina.

Avere una friggitrice ad aria in cucina è diventato ormai una specie di status symbol, oltre che un modo molto efficace per cucinare con pochi grassi e mantenere la linea pur mangiando qualcosa di molto gustoso. Infatti la friggitrice ad aria è in grado di cucinare i cibi con l’utilizzo di olio ridotto al minimo e con la massimizzazione del sapore.

Friggitrice ad aria, come pulirla al meglio
Come pulire al meglio la friggitrice ad aria Galleriaborghese.it

La tecnologia che si trova alla base della cottura con la friggitrice ad aria infatti è in grado di esaltare il sapore del cibo cucinato ma estraendone tutti i grassi contenuti nelle sue fibre, lasciandole cadere sul fondo della camera di cottura che raccoglie il grasso e lascia il cibo magro, nutriente e pieno comunque di sapore.

C’è però un rovescio della medaglia: come fare per pulire al meglio questo apparecchio? Una volta effettuata e completata la cottura del cibo infatti, il grosso problema rimane non solo come pulire ma anche come far andare via gli odori dalla camera di cottura e dalla griglia, oltre che pulire la resistenza che inevitabilmente si sporca col grasso.

I vecchi rimedi di una volta sono i più efficaci: usali per la friggitrice ad aria

La friggitrice ad aria altro non è che un elettrodomestico in grado di cucinare al meglio i cibi in maniera molto sana, estraendo il grasso dalla carne o cuocendo le verdure senza bisogno di una grossissima aggiunta di olio.

Camera di cottura friggitrice ad aria
Come pulire la camera di cottura di una friggitrice ad aria Galleriaborghese.it

Ciononostante i residui di grasso o di olio sono inevitabili, e si vanno ad annidare sia nella camera di cottura sia sulla griglia dove vengono cotti i cibi. Per pulire al meglio tutte le parti della friggitrice ad aria, soprattutto per la camera di cottura, si consiglia di riempirla con 2 bicchieri di acqua e 1 di aceto direttamente dopo l’uso, e impostare a 200 gradi per 15 minuti. In questo modo si va a pulire anche la resistenza e soprattutto non bisogna fare sforzi. Dopo si svuota tutto e il cestello è pulito e non ha più alcun odore.

Per evitare invece di sporcare troppo la griglia (perché la camera di cottura inevitabilmente si sporcherà col grasso) si potrebbe utilizzare della carta forno bucherellata che lascerebbe cadere il grasso nella camera di cottura ma allo stesso tempo farebbe rimanere pulita la griglia di cottura.

Impostazioni privacy