Nuovi Bonus alle famiglie, esclusi coppie e single: come chiedere i tanti soldi

Le famiglie italiane possono richiedere diversi Bonus come aiuto economico per affrontare il difficile periodo che stiamo attraversando. 

In arrivo un nuovo pacchetto di misure per le famiglie con redditi medi e bassi a sostegno della natalità. L’Italia sta attraversando un inverno demografico che sta invecchiando sempre più la popolazione. Se non ci sarà un cambio di rotta le conseguenze per il sistema sociale, previdenziale, sanitario saranno pessime. Le previsioni a lungo termine non sono affatto rosee con un calo della popolazione drastico stimato entro il 2070.

Bonus per le famiglie, escluse le coppie
Bonus per le famiglie in arrivo: ecco di cosa si tratta Galleriaborghese.it

Tra il 2022 e il 2023 si è registrato un calo di 900 mila cittadini. Si tratta di una vera emergenza e fattore di rischio per la nostra nazione come sottolineato da Alfredo Mantovano, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Occorre reagire subito alla crisi con misure efficaci che spingano verso un aumento della natalità. Le famiglie vanno sostenute economicamente, soprattutto i nuclei con redditi medio bassi.

Pacchetto di misure e di bonus per le famiglie italiane, escluse coppie e single

Un provvedimento arriverà e sarà ricco di risorse per sostenere le famiglie e la natalità. Più figli si avranno maggiori saranno gli aiuti, questo il piano dell’esecutivo. L’intento è sostenere chi ha tre figli o più ma anche chi mette al mondo figli. Essendo relativamente poche le famiglie numerose, l’impegno non sarà gravoso.

Pacchetto di bonus per le famiglie
I bonus per le famiglie a sostegno della natalità Galleriaborghese.it

Ad oggi l’aiuto viene erogato sotto forma di Assegno Unico, la misura rivolta alle famiglie con figli a carico entro il 21 anni (senza limiti di età se disabili). L’importo è salito nel 2023 seguendo l’incremento dell’inflazione ed è un aiuto non da poco che arriva mensilmente agli italiani. A partire dal terzo figlio, poi, la somma è maggiorata del 50%. La Legge di Bilancio continuerà a difendere questo sostegno economico e probabilmente aumenterà ancora l’importo.

Altra misura a favore delle famiglie è il Bonus sociale con lo sconto in bolletta di massimo 200 euro in un anno per i nuclei con ISEE sotto i 15 mila euro (30 mila se con quattro figli a carico). La restrizione delle direttive per gli affitti brevi, poi, non si applica alle famiglie locatrici con più di tre figli che potranno continuare ad affittare a turisti un appartamento nel centro storico per meno di due notti.

La Riforma fiscale introdurrà nuove misure di sostegno alle famiglie, archiviando l’IRPEF attuale e introducendo una nuova imposta sui redditi delle persone fisiche. Tutto questo sarà sufficiente per sostenere la genitorialità? Servono probabilmente altri interventi a sostegno delle lavoratrici e delle famiglie a lungo termine.

Impostazioni privacy