Disoccupazione, aumentano gli aiuti e i bonus: la lista di quelli attivi regione per regione

Buone notizie sul fronte della disoccupazione, aumentano gli aiuto e i bonus attivi nelle varie regioni: la lista completa.

Da anni, ormai, il problema disoccupazione attanaglia il nostro paese. Le positive notizie che arrivano da qualche mese a questa parte per quel che riguarda il mondo del lavoro non riescono però a risollevare in modo completo la situazione. Restano dunque, più che mai necessari specifici interventi da parte dello Stato.

Incentivi e bonus per il lavoro
Bonus per lavoratori: ecco quali sono quelli attivi Galleriaborghese.it

Diverse regioni italiane, in questi mesi stanno provvedendo a elargire specifici sostegni ai cittadini al momento senza lavoro. Tra queste, al momento possiamo trovare Lazio, Lombardia e Emilia Romagna. Ogni ente, in questo caso provvederà a uno specifico piano di utilizzo dei fondi stanziati per la specifica tematica.

Disoccupazione, aumentano gli aiuti e i bonus: regione per regione le informazioni disponibili

Una delle regioni citate, il Lazio, ha istituito un bonus da 600 euro al mese per i cittadini disoccupati in una età compresa tra i 15 e i 50 anni. Il tutto si collocherà in un percorso che prevede corsi di formazione o tirocini professionali che possano essere d’accesso al settore lavoro.

I requisiti richiesti, in questo specifico caso sono i seguenti: la costante è il reddito che secondo i le condizioni selezionate sarà in ogni caso molto basso, per i giovani con età tra i 15 e i 18 anni, l’accesso ha come fondamento la situazione reddituale, per quelli fino a 29 anni si richiede la disoccupazione da almeno 6 mesi, per tutti gli altri, fino a 50 anni, oltre ai 6 mesi di disoccupazione è richiesta l’assenza di pensione o altri sussidi da parte dello Stato.

Bonus contro disoccupazione
Sostegni per disoccupati Galleriaborghese.it

In Lombardia, invece si ragiona su un contributo a fondo perduto per il finanziamento di imprese in ogni settore economico. Il fine è quello di incentivare l’assunzione di cittadini disoccupati. L’importo finanziato previsto dalla regione sarà in base alle singole situazioni, il seguente

  • 5mila euro per lavoratori fino a 54 anni;
  • 7mila euro per lavoratrici fino a 54 anni;
  • 7mila euro per lavoratori a partire dai 55 anni;
  • 9mila euro per lavoratrici a partire da 55 anni.

In Emilia Romagna, invece la soluzione concepita dall’amministrazione regionale prevede la concessione di voucher per un totale di 1,5 milioni di euro. La somma in questione è quindi destinata al finanziamento di assegni formativi fino a un massimo di 6mila euro.

L’accesso al bonus, in questo caso è concesso ai giovani residenti in regione, disoccupati o inoccupati di età non superiore ai 34 anni, con titolo accademico dal relativo punteggio non inferiore a 100/110. Una serie di interessanti opportunità, insomma, in diverse realtà italiane iniziano a prendere più che mai forma.

Impostazioni privacy