Capelli in buona salute: Ecco quante volte bisogna tagliarli | Parla l’esperto

Desideri avere capelli sempre in buona salute? Ecco, secondo l’esperto, quante volte bisogna tagliarli: saranno davvero meravigliosi!

I capelli sono l’arma più importante che una donna possiede, senza la quale non sarebbe se stessa. Vengono utilizzati spesso come arma di seduzione: tirati in su d’estate per far vedere il collo e soprattutto il volto scoperto, sciolti durante l’inverno per mettere in risalto la timidezza del momento e profumati come non mai per lasciare una scia quando si decide di andare via, in modo da suscitare interesse nell’altra persona.

tagliare capelli
Quando tagliare i capelli (Galleriaborghese.it)

Per essere così meravigliosi, però, hanno bisogno di tantissime cure. Tra quest’ultime vi è sicuramente il taglio. Ma quante volte all’anno bisogna tagliarli, affinché siano perfetti? Scopriamolo insieme, ascoltando ciò che dice l’esperto.

Quante volte all’anno bisogna tagliare i capelli? Ecco la risposta che aspettavamo

Tagliare i capelli, a meno che non si faccia una scelta radicale, ben pensata ormai da tempo, è sempre un trauma (vedi anche qual è l’errore che rovina i capelli dopo la doccia). Ma, nonostante ciò, abbiamo bisogno che quest’ultimi, per essere sempre perfetti come desideriamo, vengano tagliati di tanto in tanto. Non si tratta di diversi cm, ma di pochi. Ogni capello ha poi le sue caratteristiche: più sottile, più doppio, riccio o liscio e così via. E sul taglio incidono anche questi fattori. Dunque, vediamo di seguito quante volte bisogna tagliarli.

tagliare capelli stile qualità
Quando tagliare i capelli in base allo stile e alla qualità (Galleriaborghese.it)

Quando decidiamo di tagliare i capelli dobbiamo pensare alle loro caratteristiche. Avremo quindi:

  • Capelli medio lunghi: per questo tipo di chioma dovremo tagliare semplicemente le punte ogni due mesi, solo quando quest’ultime tendono a toccare le spalle, in modo da non farli diventare molto pesanti. Se invece abbiamo la lunghezza cosiddetta XXL, allora dobbiamo necessariamente tagliare le punte (soprattutto se sfibrate) ogni 3-4 mesi. Se poi siete soliti utilizzare piastre liscianti molto più spesso del dovuto, il tempo si riduce, anche in questo caso, a 2 mesi per evitare la formazione delle doppie punte.
  • Capelli ricci: solitamente si ricorre al taglio, in questo caso, quando il riccio tende a perdere di elasticità. Se, nonostante i milioni di prodotti utilizzati e i metodi visti in Internet non riescono a tirarsi su, allora è bene che si dia un taglio a tutto ciò.
  • Capelli corti: affinché il tuo taglio resti quello di sempre, quello che hai sempre desiderato, ossia corto come l’hai creato, è bene che i capelli vengano tagliati ogni 4 o 6 settimane, in base anche alla crescita del proprio capello. In questo modo il taglio resterà sempre perfetto, senza mai sgarbarsi
Impostazioni privacy