Vuoi andare in pensione dieci anni prima? Ecco cosa devi fare

Ci sono diverse possibilità di andare in pensione anticipata, anche di dieci anni. Ecco cosa si deve fare per abbreviare il percorso verso la fine dell’età lavorativa.

Sono diverse le novità legate al nuovo Governo in termine di pensioni, proprio per questo si devono prendere informazioni mirate per cercare di essere sempre aggiornati e capire come comportarsi con la propria situazione a livello di contributi.

Pensione anticipata
Andare in pensione prima (GalleriaBorghese.it)

La Legge di Bilancio 2023 è quella che nel Governo Meloni ha introdotto una novità interessante, la Quota 103. Questo procedimento permette alle persone di andare in pensione a 62 anni dopo aver versato un minimo di contributi per 41 anni. Si tratta praticamente di cinque anni prima di chi invece entra in pensione di vecchiaia di diritto.

Va specificato che la Quota 103 potrebbe essere cancellata già nel 2024 e per questo se si hanno i requisiti adatti per prendere la strada della pensione è bene fare le cose per tempo. Si tratta di un’opzione che in Italia ci permette di andare in pensione prima come l’Opzione Donna, l’Ape Sociale, il prepensionamento e il prepensionamento ordinario. La scadenza della decisione se prolungare o meno la Quota 103 è fissata al 31 dicembre 2023 e a quel punto sarà il momento di capire come comportarsi a iniziare dal prossimo anno.

Andare in pensione prima, ecco come fare

Per andare in pensione anticipatamente si devono avere però determinati requisiti. Entro il 31 dicembre del 2023 la persona che chiede la pensione deve aver compiuto 62 anni con almeno 41 anni di contributi. Per quanto riguarda invece i lavoratori autonomi potranno andare in pensione anticipatamente solamente nel caso in cui il loro reddito andrà al di sotto dei 5mila euro.

Ecco come andare in pensione prima
Pensione anticipata (GalleriaBorghese.it)

Passiamo al mondo femminile, in questo caso c’è l’opportunità Opzione Donna che consente il pensionamento a 60 anni per le donne senza figli mentre chi ha un figlio può andare a 59 e chi ne ha due a 58. Inoltre tra gli altri requisiti ci sono 35 anni di contributi e il fatto di essere disoccupati, badanti o con il 74% di disabilità.

Gli esclusi

Ecco la pensione anticipata
Pensione prima del tempo (GalleriaBorghese.it)

Gli esclusi da questo tipo di prepensionamento sono quelli che hanno iniziato a lavorare quando erano molto giovani e con 41 anni di contributi prima dei 62 anni compiti. Questi non possono andare in pensione prima di superare quella che è la soglia anagrafica oppure devono raggiungere i requisiti che vi abbiamo anticipato sopra. In sostanza 41 anni di lavoro saranno sufficienti per andare in pensione solamente se si è superata una certa età.

Impostazioni privacy