Vite al limite, una delle pazienti più brave, gentili e motivate è morta all’improvviso: lacrime e rabbia

Questa paziente era davvero molto motivata, purtroppo il destino non l’ha supportata, portandola via per sempre.

Vite al limite ha visto diverse pazienti perdere la vita nel corso degli anni, durante oppure dopo la trasmissione.

Vite al limite, la paziente muore improvvisamente
Vite al limite, Dottor Nowzaradan (fonte youtube, TLC)-galleriaborghese.it

Sfortunatamente, non tutti i pazienti ce la fanno, e qualcuno di loro si presenta dal dottor Nowzaradan non solo con il problema del peso, ma anche con patologie che mettono a rischio la propria vita.

In molti arrivano con grande motivazione, voglia di cambiare, perché si rendono conto del dolore che il mangiare compulsivo sta causando alla loro esistenza.

Purtroppo, però, a volte la motivazione non è sufficiente senza una grande forza operativa. E soprattutto, se le proprie condizioni di salute espongono a un grande rischio di perdere la vita.

Molti dei pazienti lamentano di sentirsi come intrappolati nel loro corpo, e per questo scelgono di rivolgersi al dottor Now.

Vite al limite, la paziente non ce l’ha fatta: morta improvvisamente

La storia di Kelly Mason è molto commovente, perché è la vicenda di una donna che voleva davvero cambiare la propria situazione.

Vite al limite, Kelly muore d'improvviso: cos'è successo
Vite al limite, Kelly Mason-galleriaborghese.it

All’epoca della partecipazione a Vite al limite, nel 2019, stagione 7, Kelly aveva 41 anni, e pesava 329 kg. Il medico ha raccontato che aveva problemi cardiaci. 

Ma non solo: soffriva anche di diabete, pressione alta, reflusso e artrite. Durante il percorso con il dottor Now, Kelly era riuscita a perdere diversi chili, giungendo a 174.

Era davvero molto motivata e il fatto che fosse scesa così tanto, aveva dimostrato ancor di più quanto avesse voglia di riprendere il controllo della sua esistenza.

Nonostante il suo grande impegno e l’aver perso davvero tantissimo peso, Kelly è stata portata via per sempre da un infarto che l’ha colpita improvvisamente il 16 febbraio 2019. Aveva 42 anni e si era al decimo di riprese della trasmissione.

Quando la donna ha perso la vita durante le riprese di Vite al limite, il dottor Nowzaradan ha espresso il proprio dispiacere per l’accaduto e ha commentato la vicenda.

Il medico iraniano ha raccontato che la donna era affetta da seri problemi cardiaci, e in un certo senso, a causa della sue patologie, c’erano probabilità che potesse anche rischiare la vita.

Tuttavia, Nowzaradan avrebbe voluto riuscire a portarla fuori dal suo stato di salute a rischio, dall’insufficienza cardiaca da cui era affetta. L’uomo si è detto molto addolorato per la morte di Kelly Mason.

Impostazioni privacy