Vite al Limite, rifiuta l’intervento chirurgico del dottor Now: com’è diventato oggi Mark

Come sta oggi Mark? Protagonista di Vite al Limite l’uomo aveva rifiutato di sottoporsi all’intervento chirurgico proposto dal Dottor Now.

Era stato protagonista dell’undicesima stagione del reality show di Real Time, arrivando in condizioni davvero complicate. Ma cosa è successo dopo?

Vite al Limite, la scelta di Mark
Mark rifiuta l’intervento a Vite al Limite (Youtube TLC) GalleriaBorghese.it

Vite al Limite, conosciuto all’estero come My 600-Ib Life, è un programma che va in onda in Italia dal 2013 e che racconta problemi di grave obesità. Il reality show si è articolato in 11 stagioni e ben 131 episodi dove sono stati raccontante tante storie delicate con persone arrivate in condizioni al limite dell’umano.

Protagonista è il medico iraniano Nowzaradan che con il suo pugno duro cerca di riportare in pista persone che avevano perso contatto con il mondo reale. Il suo compito parte dal consigliare un’alimentazione sana ed equilibrata prima ancora di entrare in sala operatoria per l’intervento del bypass gastrico. Un’operazione però che uno dei pazienti, Mark, ma non solo lui, ha rifiutato. Come sta oggi e come è cambiata la sua vita? Andiamo a scoprirlo.

Mark, dal rifiuto all’intervento a Vite a Limite al cambiamento

Mark Rutland era arrivato a Orlando, in Florida, per partecipare a Vite al Limite e far curare la sua grave obesità al dottor Younan Nozaradan. Il suo peso era di oltre 320 chilogrammi e versava in condizioni di salute molto complicate.

Mark non si vuole operare
Mark e il suo percorso a Vite al Limite (Facebook Mark Rutland) GalleriaBorghese.it

Grazie ai consigli del Dr. Now e all’esercizio Mark ha perso ben 47 chilogrammi, seguendo quella che sembrava la strada migliore per lui e per la sua salute. Quando tutto era pronto per l’intervento di bypass gastrico Mark ha confidato al dottore che voleva continuare il suo percorso con dieta ed esercizio fisico, senza sottoporsi all’operazione chirurgica.

Il dottore non era d’accordo con il paziente, convinto che l’operazione fosse l’unica strada per tornare alla normalità. Mark però non si arrese di fronte anche alle pressioni dei genitori e della sorella che volevano anche loro vederlo sottoporre all’intervento. Riuscì così a perdere ben 62 kg, senza però risolvere del tutto i suoi problemi di salute.

Le parole di Mark dopo Vite al Limite hanno dimostrato ulteriormente la voglia di impegnarsi per riprendere in mano la sua vita. In un’intervista a Distractify ha specificato: “Volevo abbassare la testa e andare a lavorare, lasciare che fossero le azioni a parlare da sole. Così ho trovato uno scopo, una missione insormontabile, per portarla a termine mi avrebbe richiesto tutto ciò che avevo”.

Tempo dopo su TikTok l’uomo ha svelato che la sua volontà è quella di non arrendersi: “La chirurgia non è fuori discussione, il dottore probabilmente aveva ragione. Potrei davvero avere una probabilità pari allo zero per cento, ma finché non saprò che non posso farcela da solo la chirurgia non è un’opzione”.

Impostazioni privacy