Vite al limite, il paziente non ce la fa: disperazione e tristezza, brutto finale

Il percorso del paziente di Vite al limite è stato piuttosto arduo e la conclusione tra le più tristi. Ecco che cosa è successo.

Noi esseri umani siamo molto complessi e lo si vede dalle cose che ci accadono e da come impariamo a reagire a determinati avvenimenti. Vite al limite è un po’ uno specchio di uno spaccato di vita delle persone, uno spaccato che può portare a una trasformazione, oppure restare tale.

Vite al limite, triste finale per il paziente
Vite al limite: il paziente non ce la fa e il finale è tristissimo (YouTube @TLC)-galleriaborghese.it

Tutto dipende dal paziente, perché una volta che il medico che li segue, il dottor Nowzaradan, ha consegnato la dieta, sta proprio a questo darsi da fare per raggiungere l’obiettivo. E non mancano gli ostacoli, i momenti no, quelli in cui tutto sembra portare a un cedimento. È per questo che bisogna ricordarsi la ragione per cui ci si è avventurati in un percorso, e soprattutto, cosa si intende raggiungere, e come.

Il cambiamento proposto dal programma non è solo per dimagrire e poi riprendere i chili persi, ma è uno stile di vita che dovrebbe essere mantenuto nel tempo. Il punto è che, per un motivo o per l’altro, non tutti ce la fanno, non tutti riescono a portare a termine il cambiamento desiderato.

Vite al limite, il paziente non riesce: finale sgradevole

Ontreon Shannon ha preso parte alla stagione 10 di Vite al limite e ha vissuto un’infanzia in cui era molto solo, con un papà assente e una madre piena di lavoro. Trascorreva parecchio tempo con i nonni, che gli davano tanto cibo, come a volerlo consolare. Shannon è entrato nella trasmissione che pesava oltre 300 kg, e le sue condizioni fisiche non erano affatto sane.

Vite al limite, tragico finale per il paziente
La storia di Ontreon (YouTube @TLC) -galleriaborghese.it

Assumeva, infatti, 14 farmaci ogni giorno per impedire al suo cuore di smettere di funzionare. All’inizio del programma, Ontreon era deciso a dimagrire, spinto dalla sua grave situazione. E le cose sembravano aver preso una buona piega, con l’uomo che, incoraggiato da sua moglie, aveva iniziato a perdere peso, ad allenarsi.

Inoltre, faceva anche sedute di psicoterapia per scavare nei traumi del suo passato. Ma a un certo punto, accade l’imprevisto. Shannon inizia a prendere peso, in tutto 15 kg. Il paziente è deluso dall’essere ingrassato, e il dr. Now gli dice che ritiene non sia abbastanza motivato per perdere peso. Una volta fuori dal programma, Shannon non ha fatto avere più sue notizie, ergo, oggi non si sa come stia. Un finale piuttosto triste.

Impostazioni privacy