Vite al limite, dopo il mancato dimagrimento arriva la notizia più brutta: morte improvvisa

Vite al limite, ecco che cosa è successo dopo che il paziente non ce l’ha fatta a perdere peso. Una fine drammatica.

Vite al limite è un programma televisivo che si occupa di aiutare persone affette da grave obesità ad affrontare un lungo percorso di perdita di peso. Si tratta di un percorso che dura un anno, al termine del quale i pazienti dovranno sottoporsi a un’operazione che permetterà loro un ulteriore dimagrimento. L’intervento consiste nell’inserimento del bypass gastrico.

Vite al limite, paziente muore
Il Dottor Nowzaradan segue da anni i pazienti obesi che vogliono cambiare vita. (Foto: TLC)-galleriaborghese.it

Sono tante le persone che, nel corso degli anni, hanno perso molto peso e sono riuscite a riprendersi le loro vite. Vite che erano davvero provate dal peso in eccesso, in quanto il mangiare in modo compulsivo era andato a inficiare ogni settore della loro esistenza.

Alcuni, per questo motivo, non erano neanche più in grado di lavorare, ma dovevano ricevere assistenza 24 ore su 24. Situazioni davvero difficili da vivere. Dopo il percorso con il dottor Nowzaradan, per molti la vita è cambiata in meglio, mentre altri si sono arresi, talvolta neanche tentando davvero il tutto per tutto.

Vite al limite, il paziente non dimagrisce, poi il dramma

James King è stato uno dei protagonisti di Vite al limite, e più precisamente di un episodio della quinta stagione. L’uomo aveva 44 anni in quel periodo della sua vita. Fin da piccolo aveva iniziato ad avere disordini alimentari, per via di una situazione familiare non semplice. La madre di James era alcolizzata e purtroppo lo maltrattava, picchiandolo tutti i giorni. In James c’era parecchia rabbia, proprio per questa ragione.

Vite al limite, la morte di James King
Vite al limite, James King. (Foto TLC) -galleriaborghese.it

Il suo sfogo era diventato il cibo in eccesso. Per via della rabbia non risolta, James aveva anche trascorso un periodo in carcere. Quando è giunto in trasmissione, pesava 333 kg. Il suo percorso nel programma è stato difficile, con alti e bassi, main realtà sarebbe stato costellato anche da una certa scorrettezza che avrebbe fatto irritare lo staff del programma: dopo 11 mesi, infatti, invece di dimagrire aveva preso la bellezza di 25 kg.

A quel punto, il dottor Now e il suo staff lo hanno cacciato dal programma. Negli anni successivi, ha tentato di dimagrire, ma senza successo. Poi ha cominciato ad ammalarsi sempre più gravemente, e nel 2018 è morto. Il decesso è occorso nell’aprile 2020 a 46 anni, per via di una grave infezione per cui i medici non hanno potuto far nulla.

Impostazioni privacy