Vene varicose, ora a settembre devi intervenire: cosa fare appena rientri

Le vene varicose non sono un problema solo estetico. In estate la situazione può peggiorare. Ecco cosa fare a settembre.

Molte persone, in particolare donne, soffrono di vene varicose, le quali possono compromettere la qualità della vita. Vediamo insieme cosa bisogna fare appena si rientra dalle vacanze.

Come contrastare le vene varicose
Vene varicose, intervenire a settembre è fondamentale: ecco cosa fare al rientro dalle vacanze – galleriaborghese.it

Le vene varicose non sono solo un problema estetico: certo, non sono belle da vedersi ma indicano una criticità molto più seria. Infatti. esse sono la conseguenza di valvole venose difettose che impediscono la corretta circolazione del sangue.

In alcuni casi non danno grossi disagi, ma in altri compromettono in misura pesante la qualità della vita di una persona. Infatti, possono causare dolore e un costante senso di pesantezza alle gambe al punto che si fa anche fatica a camminare. E in estate, con il caldo, la situazione tende a peggiorare. Ecco perché a settembre, al rientro dalle vacanze, è importante intervenire.

Vene varicose: ecco cosa fare a settembre

Come anticipato, le vene varicose non vanno relegate ad una questione meramente estetica. Esse sono un problema di salute e come tale vanno trattate. Di colore viola o blu, solitamente si presentano sulle gambe tuttavia, in alcuni casi, colpiscono anche i piedi e le caviglie.

Come contrastare le vene varicose
Lo sport aiuta la circolazione – galleriaborghese.it

Siccome in estate, a causa delle temperature più elevate, la circolazione tende a rallentare e le vene varicose peggiorano, al rientro dalle vacanze la prima cosa da fare è fissare un appuntamento con l’angiologo, il medico specializzato nella cura delle vene. Lo specialista saprà valutare la vostra situazione e prescrivervi una cura su misura per voi. Nel frattempo, per porre rimedio a dolori e senso di pesantezza, si possono attuare alcuni comportamenti per migliorare un po’ la situazione.

  • Perdere peso. Regola numero uno: se si è in sovrappeso è fondamentale dimagrire e tornare del proprio peso forma. Ogni chilo di troppo pesa sulle gambe e peggiora la circolazione.
  • Fare sport. L’attività fisica, specialmente se in acqua, aiuta la circolazione e allevia il senso di pesantezza. Allenatevi con regolarità: anche solo 30 minuti ma almeno 4/5 volte a settimana. Se non potete andare in palestra o in piscina, allora andate a correre o a camminare, fate le scale e usate la bicicletta il più possibile al posto dell’automobile.
  • Evitare di stare troppo tempo in piedi o sedute. Stare molte ore in piedi o sedute non fa bene alla circolazione. Ogni ora ritagliatevi 10 minuti per sedervi o per alzarvi e camminare.
  • Indossare calze a compressione. Anche se fa ancora caldo è importare utilizzare le calze a compressione che, comprimendo la gamba, facilitano la corretta circolazione del sangue.
  • Applicare creme specifiche. Le migliori sono a base di ingredienti naturali come centella asiatica, arnica, ortica. Una buona crema per le vene varicose deve stimolare la circolazione e, al tempo stesso, rinforzare i vasi sanguigni e combattere l’infiammazione.
Impostazioni privacy