Vanessa Incontrada, dopo anni esce tutta la vergognosa verità: “Ecco perché ho lasciato Zelig”

Vanessa Incontrada ha spiegato il motivo che l’ha spinta a lasciare Zelig, nonostante il grande successo ottenuto grazie a questo programma. La presentatrice spagnola ha confessato tutto a Vanity Fair, ecco cosa ha detto.

Vanessa Incontrada è uno dei volti della televisione più amati dai telespettatori italiani. Nata a Barcellona nel 1978, si è trasferita in Italia quando aveva soltanto 17 anni per lavorare nel campo della moda. In quel periodo, infatti, Vanessa era un’indossatrice ed ha approfittato della capacità di parlare italiano per spostarsi a Milano. Suo padre Filippo è di origini campane e sicuramente l’ha aiutata ad ambientarsi nel nostro paese.

Vanessa Incontrada Zelig
Vanessa Incontrada, perché lasciò Zelig. Foto: Ansa (galleriaborghese.it)

Il suo debutto in televisione è arrivato nel 1998, quando ha partecipato al programma Super, in onda su Italia Uno. Il grande successo è arrivato grazie a Zelig, trasmissione di punta delle reti Mediaset, che la conduttrice spagnola ha presentato dal 2004 al 2010, per poi tornare nell’ultima edizione, andata in onda nel 2021. I sei anni a Zelig sono stati pieni di soddisfazioni, ma nessuno ha mai capito veramente perché abbia deciso di lasciare lo show dopo sei anni di conduzione. Nel corso di un’intervista rilasciata a Vanity Fair, Vanessa Incontrada ha raccontato tutta la verità sul suo addio a Zelig.

Vanessa Incontrada, ecco perché ha lasciato Zelig

Vanessa Incontrada ha parlato a Vanity Fair dei motivi che l’hanno spinta a lasciare Zelig dopo tanti anni di conduzione. Dopo di lei è arrivata Paola Cortellesi, mentre Claudio Bisio ha continuato ad essere il volto maschile dello show. Le parole di Vanessa hanno fatto commuovere i lettori perché nascondono un malessere che la showgirl e attrice catalana aveva in quel periodo.

Vanessa Incontrada perché lasciò zelig
Vanessa Incontrada, tutta la verità su Zelig. Foto: Ansa (galleriaborghese.it)

“È successo tutto una domenica”, ha detto Vanessa, che poi ha continuato ed è entrata nel dettaglio della questione, spiegando i veri motivi che le hanno fatto prendere le distanze dal programma di punta delle reti Mediaset in quel periodo: “Dovevo andare a Milano per le fare le prove, ma la cosa mi pesava molto. Lavorare quattordici ore di fila non era mai stato un problema per me, ma avrei pagato qualunque cifra per non andare”.

Si era rotto qualcosa con le persone con le quali lavorava: “L’ambiente è sempre stato maschile, per ogni cento uomini c’erano forse quindici donne, ma la cosa più triste è proprio il ricordo che ho delle donne”.

Il riferimento è ad alcune colleghe che l’avevano attaccata per il peso. È successo anche durante la gravidanza e le cose sono peggiorate dopo il parto. La Incontrada ha sottolineato una totale assenza di comprensione da parte della produzione, soprattutto quando aveva bisogno di qualche ora di riposo in più per prendersi cura di sua figlia. Inoltre, Vanessa ha spiegato che la produzione non le ha mai chiesto informazioni sulla salute di suo figlio, mentre “il tempo per mandarmi un messaggio per la convocazione si trovava sempre”.

Impostazioni privacy