Ultim’ora Assegno Unico: scatta subito a 2400 euro, novità ufficiale Governo

L’assegno unico subirà un’interessantissima modifica secondo quanto ha comunicato il Governo in modo ufficiale: 2400 subito.

La misura economica a sostegno delle famiglie in difficoltà sarà ancora al centro dell’interesse del Governo Meloni che ne ha previsto un importante incremento. Ben 2400 euro saranno accreditati subito, ma ecco quali famiglie potranno beneficiare di questa novità: come cambia l’assegno unico.

soldi assegno unico 2400 euro novità
Ultim’ora Assegno Unico: scatta subito a 2400 euro -Galleriaborghese.it

L’assegno unico sarà adeguato al costo della vita a partire dal 1 gennaio 2024 quanto il tasso di rivalutazione sarà adeguato, come avverrà anche per le pensioni. Ecco quindi come cambierà la misura economica nei prossimi mesi e quanti soldi si ritroveranno di più in tasca la famiglie italiane: ben 2400 euro per alcune di loro.

Come cambia l’assegno unico: arrivano più soldi, 2400 euro per alcune famiglie

L’aiuto economico per le famiglie è sempre stato una delle misure più importanti adoperate dal governo Meloni. Dal 1 gennaio ci sarà una rivalutazione dell’assegno unico per i figli per via dell’inflazione in continua crescita. Già lo scorso anno infatti gli importi sono stati ritoccati con qualche cifra in più, ma anche quest’anno ci sarà un adeguamento.

soldi assegno unico 2400 euro novità
Novità ufficiale dal governo -Galleriaborghese.it

Nel 2023 la percentuale di rivalutazione era stata dell’8,1%, per l’alto tasso di inflazione del 2022. Secondo Il Sole 24Ore invece per il 2024 l’aumento sarà del 5,4%. Lo stesso indice che è stato adoperato anche per incrementare le pensioni. Importantissimo l’aumento a fronte del caro vita, che soprattutto sui generi alimentari ha creato molte difficoltà economiche negli ultimi mesi alle famiglie italiane.

L’adeguamento all’inflazione sarà applicato su ogni assegno a prescindere dall’importo che ogni famiglia percepisce annualmente. Al momento per ogni figlio l’importo mensile parte da 54 euro e arriva a 189 euro massimi. Escludendo la maggiorazione del 50% per le famiglie che hanno più di tre figli o per chi ha bambino con meno di un anno di vita. L’importo base è dipendente sempre dalla fascia di reddito Isee, che non deve superare per il prossimo anno i 17.090 euro. La soglia minima per poter percepire l’assegno completo è man mano aumentata negli anni, infatti ripartiva dai 15.000 euro. Anche in questo caso il merito è dell’inflazione.

Per quanto riguarda gli importi mensili, si partirà da 54 euro e il massimo non sarà più 189, ma 199 euro al mese. Si tratta di un aumento considerevole che perle famiglie più numerose corrisponderà a 200 euro al mese, quindi in un anno 2400 euro in più di assegno unico rispetto a quello precedente. Rispetto agli anni passati inoltre aumenterà la soglia massima, oltre la quale l’assegno smette di ridursi che arriverà a 45.575 euro, rispetto ai 40.000 euro iniziali.

Impostazioni privacy