Sinner smascherato in diretta, l’ultimo gesto fa il giro del mondo

Dopo l’ultima roboante vittoria ottenuta all’Australian Open, Jannik Sinner è stato protagonista in campo con un ex collega. Ecco cosa è accaduto

Alla vigilia del match di terzo turno degli Australian Open, quello che vedeva opposti il nostro Jannik Sinner all’argentino Sebastian Baez, numero 26 del seeding, alcuni avevano messo in guardia l’altoatesino dalle possibili insidie che l’incontro avrebbe potuto riservare.

Jannik Sinner siparietto Courier racchetta Australian Open
Jannik Sinner protagonista all’Australian Open (Ansa) – Galleriaborghese.it


Il timore era che si fosse di fronte alla classica trappola: un rivale costante e sempre ‘sul pezzo’ come il sudamericano avrebbe potuto rappresentare un pericolo se non adeguatamente rispettato. Il che aveva significato anche approcciare al match con la giusta concentrazione e con la fame degli ultimi tempi. MIssione compiuta. Con una facilità irrisoria, come dimostra eloquentemente il punteggio finale. Baez è stato letteralmente spazzato via con un 6-0 6-1 6-3 che non ha lasciato spazio a dubbi.

Quello che ha impressionato della prestazione di Sinner, oltre alla naturalezza con la quale ormai conduce il gioco anche contro rivali più quotati del nativo di Buenos Aires, è stata la potenza dei suoi colpi. Mazzate terrificanti da fondo campo per aprirsi poi l’eventuale possibilità di concludere lo scambio a proprio favore con un facile tocco al volo.

Sinner, ecco il paragone impossibile

Il tennista altoatesino, subito dopo il vittorioso confronto, è stato intercettato in mezzo al campo da un ex leggenda del tennis americano, da anni commentatore ed opinionista. Jim Courier, il 53enne statunitense che l’Australian Open lo ha vinto due volte, non si è trattenuto di fronte all’allievo di Simone Vagnozzi. Ne è uscito un siparietto davvero simpatico

Dopo aver citato una frase, pronunciata qualche giorno prima dal campione azzurro, che aveva detto di desiderare ‘un fisico alla Baywatch”, Courier ha stuzzicato Sinner. “Ma senza questi muscoli come riesci a tirare così forte? Deve essere sicuramente la racchetta, è così buona?”, la frase che ha aperto il siparietto.

Jannik Sinner siparietto Courier racchetta Australian Open
Jannik Sinner arrossisce: il paragone è impegnativo (Ansa) – Galleriaborghese.it

Tra le risate generali, dopo aver incassato un simpatico gesto di assenso del numero 4 del mondo, lo statunitense ha rincarato la dose. Tirando indirettamente in ballo uno dei più grandi di tutti i tempi.”Fammi un favore, ho bisogno di una nuova racchetta, dimmi dove comprarla. Come per Michael Jordan il segreto erano le scarpe, con te invece sarà la racchetta“, ha continuato Courier, vero protagonista di una scenetta che la dice lunga su quanto Jannik sia ora ammirato.

Intanto, dopo Baez, Sinner ha eliminato anche Khachanov guadagnandosi la qualificazione ai quarti di finale dove affronterà Rublev. Con questo risultato Jannik ha già migliorato il risultato dell’anno scorso all’Australian Open quando è stato eliminato agli ottavi da Tsitsipas.

Impostazioni privacy