Sinner primo in classifica: il sogno è realtà

Jannik Sinner, entrato nel ristretto novero dei vincitori di un Major, incamera un altro primato: nessuno come lui

Quello che è successo dal 29 settembre, data d’esordio all’Atp di Pechino, in poi, qualcuno lo aveva predetto. Altri se lo aspettavano, mentre altri ancora non ci avrebbero mai creduto se non lo avessero visto prima coi loro occhi. Jannik Sinner, da quel torneo, si è trasformato in tennista imbattibile o quasi.

Sinner primo classifica vittorie match cemento
Jannik Sinner, altro primato raggiunto (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Sono solo due, in quattro mesi abbondanti di tornei e partite, le sconfitte del tennista azzurro nel circuito ATP. In questa gloriosa parentesi, Sinner ha messo in bacheca due tornei ATP 500 (Vienna, oltre a quello di Pechino), una finale alle ATP Finals di Torino, la Coppa Davis e soprattutto il trionfo di Melbourne, agli Australian Open.

La crescita esponenziale di Sinner si è materializzato sul cemento. Una superficie che evidentemente l’azzurro ama particolarmente. Gli esaltanti numeri del numero 4 del mondo sulla superficie che ospita tantissime competizioni nell’anno – 2 Major e diversi Masters 1000, ma non solo – sono lì a certificare un dominio che lo ha posto in vetta ad una speciale classifica che parte dal 2023.

Sinner, primo per distacco: che risultato

Nella graduatoria che conteggia, a partire dal 1 gennaio del 2023, il numero di vittorie di ogni singolo tennista sulle diverse superfici che ospitano i tornei, quella relativa al cemento – ‘Hard’, nella terminologia tipica dell’ATP – vede Sinner  primatista indiscusso. Lui. Il campione entrato definitivamente nel cuore dei tifosi italiani con la clamorosa vittoria della Coppa Davis in quel di Malaga.

Sinner primo classifica vittorie Atp cemento
Jannik Sinner, il primato è indiscusso (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Sono ben 58 le vittorie di Sinner sul cemento nell’ultimo anno abbondante di partite disputate sul rapido. Al secondo posto, con 55 affermazioni, c’è Daniil Medvedev, numero tre del mondo, sconfitto da Sinner negli ultimi quattro precedenti. In terza posizione, staccato, ecco Novak Djokovic, con 47 vittorie.

Balza agli occhi, nella classifica che sotto riportiamo, l’assenza dai primi 10 giocatori più vincenti di Carlos Alcaraz ed Holger Rune. Proprio quelli che tutti gli addetti ai lavori indicano come principali rivali di Sinner nella corsa al dominio del circuito nei prossimi 10-15 anni. Tutto vero ma sul cemento, al momento, il Re indiscusso è solo lui. Il nuovo eroe dello sport italiano.

A breve lo rivedremo in campo. Dal 12 febbraio, Sinner sarà impegnato nell’Atp di Rotterdam, torneo nel quale lo scorso anno ha raggiunto la finale, sconfitto da Medvedev, all’epoca per lui quasi un baluardo insuperabile.

Impostazioni privacy