Sinner ha detto sì, cambia tutto dopo Rotterdam: è ufficiale

Dopo aver trionfato all’Atp di Rotterdam, Jannik Sinner ha già annunciato la sua prossima scelta. I tifosi già non vedono l’ora

Padrone. Dominatore. In una parola, campione. Jannik Sinner non si ferma più e conquista anche il torneo ATP 500 disputato a Rotterdam, battendo in finale l’australiano Alex De Minaur che stavolta, a differenza delle precedenti occasioni con l’eccezione di Sofia 2020, gli ha dato più filo da torcere del previsto. Non è bastato, comunque, per impedire a Sinner di conquistare il suo 12esimo titolo ATP della sua ancor giovanissima carriera.

Jannik Sinner quando torna in campo dopo Rotterdam
Jannik Sinner, trionfo totale a Rotterdam (Ansa) – Galleriaborghese.it

La missione in Olanda, intrapresa con l’obiettivo di diventare – primo italiano nella storia a farlo – numero 3 del ranking mondiale, si è conclusa con un successo su tutta la linea. Il nativo di San Candido ha sostanzialmente battuto un record al giorno, riuscendo ad eguagliare anche un altro primato di cui si era parlato poco alla vigilia.

A differenza di campionissimi come Djokovic e Nadal che non riuscirono a conquistare il torneo successivo alla vittoria del loro primo titolo Slam, l’azzurro ha vinto il primo torneo disputato dopo esser entrato nel novero dei campioni Major. L’ultimo prima di lui a riuscirci, 23 anni fa, fu Lleyton Hewitt.

I primati conquistati o ritoccati da Jannik, come detto, sono stati diversi. La striscia di vittorie consecutive nel circuito è arrivata a 15, il parziale degli ultimi 34 incontri recita 32 vittorie e 2 sole sconfitte, e soprattutto – lo ribadiamo perché è evento di una portata storica – la conquista del terzo posto in classifica. Un traguardo arrivato anche prima del previsto.

Sinner non si ferma più: ecco quando torna in campo

L’allievo di Simone Vagnozzi e Darren Cahill è entrato in un mood che definire ‘on fire’ forse non rende nemmeno l’idea. Dallo scorso ottobre, da quel magico torneo di Pechino, l’azzurro non si è più fermato. E non si è più voltato indietro. Cosa che ora sarà meglio che faccia Carlos Alcaraz, il nuovo obiettivo della rincorsa – mai dichiarata ma reale – di Sinner alla vetta del ranking mondiale.

Sinner quando torna in campo dopo Rotterdam
Jannik Sinner, è già partita la missione indian Wells (Ansa) – Galleriaborghese.it

Nel prossimo grande appuntamento del circuito ATP, il Masters di Indian Wells, lo spagnolo dovrà  difendere i 1000 punti conquistati lo scorso anno grazie alla vittoria finale. Indovinate chi è già pronto a detronizzarlo nel primo Masters dell’anno? Jannik Sinner ovviamente che, tra l’altro, vuole vendicare la semifinale persa contro l’iberico lo scorso anno sul cemento californiano.

Proprio lì tornerà in campo Sinner.  Dal 6 al 17 marzo – queste le date del Masters di Indian Weels che come di consueto avrà una durata di dodici giorni – il nuovo idolo dello sport italiano proverà a cavalcare l’onda di un momento incredibile che potrebbe portarlo a trionfare ancora. Ormai ci ha abituato troppo bene.

Impostazioni privacy