Sinner, gesto sconvolgente in queste ore: c’entra Mourinho

La vittoria di Jannik Sinner agli Australian Open ha portato ad un gesto che non è passato inosservato: coinvolto un amico di Mourinho

Ci sono traguardi raggiunti, gioie ed imprese, che restano scolpite nella memoria per tutta la vita. Eventi che sono fissati nel tempo come incancellabili, tali sono state l’emozione e la commozione sprigionate dal protagonista. Avvenimenti che, a proposito di indelebilità, possono davvero essere eterni. Immortali. Incancellabili, appunto.

Sinner tatuaggio vittoria Australian Open
Jannik Sinner mania in Italia, e siamo solo all’inizio (Ansa) – Galleriaborghese.it

Basta un tatuaggio, tendenza molto in voga negli ultimi anni, per scolpire su di sé – nel vero senso della parola – un momento indelebile, vissuto con le palpitazioni, con un trasporto che non basta ricordare semplicemente sfogliando il libro dei ricordi o riguardando una registrazione degli highlights.

Devono aver pensato questo Stefano Pioli e Luciano Spalletti che, per celebrare i rispettivi titoli nazionali vinti col Milan nel 2022 e col Napoli nel 2023, si sono fatti tatuare lo scudetto sul braccio. Proprio loro, non esattamente due ragazzini e soprattutto persone che, a prima vista, non diresti appassionate di tatuaggi. Eppure la vittoria meritava una pazzia.

Fece per esempio scalpore, ormai due anni e mezzo fa, il tatuaggio che un grande tifoso della nazionale azzurra di calcio si fece fare, raffigurante Giorgio Chiellini che trattiene per la maglia l’inglese Bukayo Saka lanciato a rete nei minuti finali dell’ultimo atto di Euro 2020. Quello che consegnò l’Italia alla storia.

Sinner tatuato sul braccio: il tifoso ha coinvolto l’amico di Mou

I tatuaggi celebrativi non sono però una prerogativa assoluta solo del calcio. Ultimamente nel tennis è accaduto qualcosa che, per un tifoso italiano, è stato degno di essere dipinto sulla propria pelle. Il ‘colpevole’ dell’atto è Jannik Sinner, ovviamente.

Francesco, 33 anni appassionato di tennis, proprio non ha resistito. La vittoria di Jannik agli Australian Open meritava un gesto estremo. “Dopo essermi ripreso dall’emozione non ci ho pensato due volte ed ho scritto subito ad Alberto Marzari. Jannik rappresenta per me la passione trasmessa da mio padre per il tennis e per lo sport in generale“, ha dichiarato il tifoso.

Sinner tatuaggio tifoso trionfo Australian Open
Jannik Sinner, quest’immagine resterà nella storia (LaPresse) – Galleriaborghese.it

In particolare, Francesco si è fatto tatuare sul braccio l’immagine del campione azzurro che, sdraiato a terra esausto sul campo dopo aver messo a segno il dritto che ha chiuso l’incontro con Medvedev, guarda al cielo.

Ma chi è Alberto Marzari? Noto nell’ambiente per aver ‘operato’ sul corpo di Daniele De Rossi e di diversi calciatori dell’Inter, l’artista è l’autore del tatuaggio Chiellini-Saka sopracitato, nonché di quello che José Mourinho si è fatto dipingere dopo la vittoria dell’Europa League con la Roma nel maggio del 2022.

Dallo Special One a Sinner, sebbene l’altoatesino non sia ancora andato da Marzari in veste di cliente, il passo è stato breve. Che ne dite, vi piace ?

Impostazioni privacy