Silvio Berlusconi, quanto vale la villa di Arcore: una cifra che non oseresti mai pensare

Con la morte di Silvio Berlusconi si accende ancora di più la curiosità sul suo personaggio. Viene da chiedersi quale sia il valore della sua villa di Arcore.

La morte non è mai bella, nemmeno quando fa notizia, o suscita sgomento in un’intera nazione. Silvio Berlusconi, un uomo che si è constraddistinto per le sue azioni sia positive che negative, si è spento lo scorso 12 giugno. Una morte tutto sommato preannunciata, date le sue critiche condizioni di salute. Prima un lungo ricovero al San Raffaele, poi la scoperta della terribile malattia.

il valore della villa di Arcore di Berlusconi
Silvio Berlusconi: quanto vale la villa di Arcore? – (Foto Ansa) – galleriaborghese.it

Eppure Berlusconi, forse un po’ come ogni essere umano, non aveva certo voglia di lasciare questa terra. Una vita piena ed intensa. Piena di successo, piena di idee, piena di momenti negativi ma anche di desiderio di riscatto. Nato in una famiglia della piccola borghesia meneghina, laureato a pieni voti in giurisprudenza, Silvio Berlusconi è arrivato a scalare le più alte vette dell’imprenditoria prima, della politica poi. Non si è mai fermano dinanzi a nulla, portando sempre avanti i suoi obiettivi.

Edilizia, calcio, emittenti televisive sono stati i cavalli di battaglia della sua lunga carriera imprenditoriale. Dover aver raggiunto l’apice decide di entrare in politica, segnando l’inizio di una nuova era. La sua dipartita lascia un vuoto in coloro che lo hanno amato ed ammirato. Tuttavia in concomitanza con questo triste evento si è accesa ancor di più la curiosità sulla sua persona. La sua villa di Arcore, una dimora lussuosa,  rappresenta l’emblema del suo successo e della sua vita segnata dagli eccessi.

Silvio Berlusconi: tutto sulla sua villa ad Arcore

Silvio Berlusconi non è certo stato un uomo qualunque, nel bene e nel male. La sua carriera imprenditoriale è stata segnata da una forte ascesa. Difatti nel corso degli anni è riuscito a dare vita ad un vero e proprio impero. Il Cavaliere amava vivere nel lusso, e proprio per questo motivo decise nel 1973  di acquistare villa San Martino ad Arcore in Brianza. Una dimora signorile appartenuta ad una nobile famiglia italiana. Si trattava, infatti, della residenza di villeggiatura della famiglia Casati-Stampa. Un nome legato ad un truce caso di cronaca. Camillo Casati Stampa, proprietario della villa di Arcore, nel 1970 uccise la moglie Anna Fallarino, e il di lei amante Massimo Minorenti, per poi togliersi lui stesso la vita.

Villa San Martino quanto vale
Villa San Martino, la sua storia ed il suo valore – (Foto Ansa) – galleriaborghese.it

Alla morte di Camillo, la proprietà fu ereditata dalla figlia, la quale trovandosi in difficoltà economica decise ben presto di metterla in vendita. Silvio Berlusconi che, all’epoca dei fatti, era già un uomo d’affari influente, non volle lasciarsi sfuggire l’occasione. Una villa di straordinaria bellezza, dotata di una biblioteca ed una pinacoteca. Nel corso degli anni, villa San Martino è diventata il simbolo del berlusconismo. Difatti, dopo il decesso, la salma dell’ex premier è stata portata proprio nella dimora brianzola. La curiosità è tanta e viene da chiedersi quale ne sia il valore. Dunque, stando ad alcune stime, il valore della lussuosa villa si aggirerebbe intorno ai 250 milioni di euro.

Impostazioni privacy