Shampoo a secco, occhio a come lo usi: cosa evitare secondo l’esperta

Lo shampoo a secco è perfetto per chi non ha molto tempo, ma prima di usarlo, occorre sapere i suoi benefici ed effetti collaterali

Lo shampoo a secco può fare miracoli in tanti modi diversi. Che si tratti di rinfrescare le radici tra un lavaggio e l’altro o di aggiungere volume ai capelli grassi, i suoi poteri trasformativi possono fare la differenza.

Tutto quello che c'è da sapere sullo shampoo a secco
Come utilizzare lo shampoo a secco nel modo giusto (galleriaborghese.it)

Come la maggior parte dei prodotti, tuttavia, esiste un modo giusto e uno sbagliato di utilizzarlo. Lo shampoo a secco è più comunemente visto sotto forma di spray, ma esistono molte formulazioni e colori adatti a tutte le texture. Ne ha parlato la dermatologa Vichitra Sharma, che ha spiegato come funziona e il modo migliore per usarlo.

Uso pratico dello shampoo a secco: tutti gli effetti collaterali

Lo shampoo a secco è un popolare prodotto per la cura dei capelli che offre un modo conveniente per rinfrescare e pulire la criniera senza il solito lavaggio. È disponibile sotto forma di spray o polvere ed è progettato per assorbire l’olio in eccesso, lo sporco e gli odori dal cuoio capelluto e dai capelli.

Uso pratico dello shampoo a secco: tutti gli effetti collaterali
Lo shampoo secco può far male ai tuoi capelli?(galleriaborhese.it)

Lo ha spiegato la dott.ssa Vichitra Sharma, consulente del Dipartimento di Dermatologia, Ospedale Amrita, Faridabad. Fondamentalmente rende i capelli più puliti e voluminosi. Il prodotto può avere molti benefici, ma ha anche effetti collaterali. Alcuni prodotti contengono ingredienti che possono irritare il cuoio capelluto o causare dermatiti allergiche da contatto o dermatiti da contatto irritanti, dice l’esperto.

Fragranze, conservanti e propellenti presenti nel prodotto sono tutti irritanti comuni. Inoltre, l’uso regolare di tale prodotto può potenzialmente portare all’ostruzione dei follicoli piliferi e all’accumulo di residui sul cuoio capelluto. Questo accumulo può intrappolare sporco, olio e cellule morte della pelle, causando potenzialmente problemi come la follicolite, che è un’infiammazione dei follicoli piliferi.

Lo shampoo a secco è progettato per assorbire l’olio, il che può portare alla rimozione degli oli naturali che mantengono idratati il cuoio capelluto e i capelli. Il suo uso eccessivo può provocare capelli secchi e fragili. Inoltre, anche se può aiutare ad assorbire l’olio in eccesso, non fornisce lo stesso livello di pulizia dello shampoo tradizionale e dell’acqua. Affidarsi esclusivamente allo shampoo a secco senza lavare regolarmente i capelli può portare a cuoio capelluto e capelli non proprio puliti.

Alcuni shampoo secchi, in particolare quelli con formule colorate, possono alterare l’aspetto dei capelli colorati. Ad esempio, per quelli chiari possono lasciare un residuo bianco sui capelli più scuri. Le versioni colorate, d’altro canto, potrebbero influenzare la vivacità e la longevità della tintura. Infine, può contenere fibre di amianto e silicato di magnesio in polvere.

Potrebbe rappresentare un rischio per malattie respiratorie e tumori, dice l’esperta. La chiave è la moderazione, quindi occorre evitare di usare lo shampoo a secco ogni giorno. Bisogna usare il prodotto solo quando necessario, ad esempio nei giorni in cui occorre prolungare l’intervallo tra i lavaggi regolari.

Impostazioni privacy