Sei magro ma hai la pancetta? Ecco il trucco per eliminarla e non pensarci più

Hai la pancetta nonostante tu abbia un fisico magro? Vediamo insieme cosa devi fare per eliminarla per sempre e non pensarci più.

Molte persone, pur essendo magre, hanno la pancetta. Si chiamano “skinny fatty” e sono i tipici individui con un fisico asciutto ma non molto tonico. Solitamente questi soggetti hanno gambe e braccia lunghe e magre ma hanno anche del grasso addominale in eccesso. In questo articolo vi sveliamo come fare per eliminarlo una volta e per tutte.

Persone magre con la pancetta
Anche le persone magre possono avere la pancetta – galleriaborghese.it

La pancetta su persone magre? Possibile? Ebbene sì, questo inestetismo non colpisce solo chi è in sovrappeso ma anche chi ha una corporatura snella. In parte ciò può essere dovuto alla conformazione fisica: certi soggetti tendono ad accumulare il grasso tutto sull’addome. In parte può essere dovuto a muscoli poco tonici. Ma niente paura: è possibile dire addio alla pancetta per sempre.

Ecco come eliminare la pancetta

Anche le persone magre possono avere la pancetta e questo inestetismo su un corpo asciutto e snello si nota ancora di più. Ma è possibile liberarsene una volta e per tutte senza troppa fatica. In primis è fondamentale capire se è dovuta a presenza di grasso o a gonfiore. Molto spesso, infatti, non è ciccia ma si tratta banalmente di pancia gonfia. In questi casi è importante adottare alcuni accorgimenti.

Come eliminare la pancetta
Seguire un’alimentazione corretta è il primo passo per eliminare la pancetta – galleriaborghese.it
  • Mangiare verdure e cereali integrali, alimenti ricchi di fibre che aiutano a regolarizzare l’intestino;
  • Eliminare bevande zuccherate o gassate;
  • Fare a meno dei dolcificanti che trattengono acqua e, quindi, promuovono il gonfiore;
  • Eliminare gomme da masticare che fanno ingurgitare una quantità inimmaginabile di aria;
  • Masticare lentamente e a lungo: il gonfiore, molto spesso, è causato da una cattiva digestione che, a sua volta, è provocata da una masticazione troppo veloce che non consente di sminuzzare il cibo;
  • Possono rivelarsi molto utili anche tisane a base di finocchio, liquirizia e anice stellato che stimolano la digestione.

Se, invece, si tratta di pancetta dovuta ad un eccesso di grasso, è bene riaggiustare il tiro a tavola e fare esercizi mirati a fortificare i muscoli addominali. Per quanto riguarda l’alimentazione è sempre bene prediligere la verdura fresca – sia cotta sia cruda – i cereali integrali, le proteine magre come tofu, pollo, vitello, pesce, uova, ricotta, fiocchi di latte. Da mettere al bando i cibi troppo elaborati e grassi, insieme agli zuccheri.

In palestra potete chiedere al vostro personal trainer di farvi eseguire esercizi mirati per rinforzare i muscoli dell’addome. Tenete sempre presente che il dimagrimento localizzato non esiste: se si dimagrisce, lo si fa ovunque e non solo sulla pancia. Pertanto se avete già un fisico magro, sarà opportuno fare esercizi per non perdere la massa muscolare nelle braccia e nelle gambe.

Impostazioni privacy