Se non vuoi correre rischi per la salute, mai bere questo in spiaggia: i danno possono essere seri

Bevendo questo in spiaggia, metti a rischio la tua salute. Potresti incorrere in una scottatura molto particolare e temuta

L’estate è arrivata e c’è chi non si sarà fatto sfuggire l’occasione di una bella gita al mare, dove l’acqua è ancora fresca, ma cristallina. Poi, tra un po’, sarà tempo di ferie, almeno per la maggior parte degli italiani, e a quel punto ci si potrà abbandonare totalmente alla tintarella, alle spiagge e al mare, come è giusto che sia.

Cosa non bere in spiaggia
Se bevi questo in spiaggia, potresti rovinare le tue vacanze e mettere a rischio la tua salute – galleriaborghese.it

In un momento di totale relax, come quello in cui ci si stende al sole per mettere da parte tutte le preoccupazioni della quotidianità, bisogna stare attenti a non mettere a rischio la propria salute.  Cosa che può capitare mangiando e bevendo determinati alimenti.

In particolare stiamo parlando della scottatura da Margarita, una patologia insidiosa e non molto conosciuta. Si tratta nello specifico di una reazione cutanea dovuta al contatto della pelle con sostanze chiamate furocumarine, a cui si aggiunge l’esposizione ai raggi UV. Ma quali sono i sintomi e come si può evitare?

Scottatura da Margarita in spiaggia: cos’è, i sintomi e cosa non bisogna bere

Questa scottatura non è altro che una fitofotodermatite, che può essere evitata non ingerendo furocumarine quando si passa la giornata al sole. Queste sostanze chimiche sono contenute in grandi quantità nel lime, nei limoni, nel pompelmo e nel sedano. Il nome ‘scottatura da Margarita’ dipende proprio dal fatto che questo celebre cocktail è a base di lime, ma non è solo questa la bevanda da evitare prima di andare in spiaggia.

Cos'è la scottatura da margarita
La scottatura da Margarita non è causata solo dal celebre cocktail – galleriaborghese.it

Entrando in contatto con le furocumarine, accade che la pelle diventi più sensibile alle radiazioni ultraviolette, per cui non è affatto impossibile incorrere in una reazione fotosensibile, caratterizzata da arrossamento, gonfiore, bruciore, prurito e talvolta formazione di vesciche. Commettendo questo errore, si rischia di perdere diversi giorni di vacanza e soprattutto si rischiano danni piuttosto seri per la salute.

I lembi di pelle interessati possono sviluppare iperpigmentazione, cioè la formazione di macchie scure che possono persistere anche dopo che i sintomi sono spariti. Non è esattamente il modo migliore per accogliere l’estate. Quindi, meglio evitare anche il noto cocktail Margarita quando c’è ancora il sole. Meglio invece sorseggiarlo la sera dopo il tramonto e con la giusta compagnia.

Gestione cookie