Se hai il colesterolo alto devi immediatamente ridurre il consumo di questi alimenti: non aspettare

Il colesterolo alto può essere molto pericoloso: ecco come riuscire a contrastarlo riducendo il consumo di alcuni alimenti in particolare. Scopriamo insieme quali sono.

Il colesterolo alto è una condizione che può determinare la comparsa di placche lipidiche nelle arterie con il rischio potenziale di andare incontro a ictus o infarto. Chiaramente si tratta di un fenomeno che deve essere prontamente contrastato per evitare di mettere in pericolo la propria incolumità.

Colesterolo alto, gli alimenti da evitare
Il colesterolo alto si combatte anche attraverso l’alimentazione – galleriaborghese.it

In tal senso, è molto importante fare attenzione all’alimentazione dal momento che ci sono cibi che aiutano a limitare l’accumulo di colesterolo nel sangue. Altri invece finiscono per peggiorare il proprio quadro clinico e per questo bisogna ridurre il consumo degli stessi.

Colesterolo alto, ecco i cibi da evitare

Come accennato poc’anzi, il colesterolo è una sostanza che – se presente in quantità eccessive nel sangue – può esporre a rischi per la propria salute anche piuttosto seri. Di conseguenza, è fondamentale riuscire a prevenire qualsiasi tipo di problema prestando attenzione all’alimentazione.

Non tutti sanno, infatti, che alcuni alimenti possono peggiorare la situazione ed esporre a potenziali disturbi di natura cardiovascolare. Il colesterolo, infatti, è un nemico silenzioso che dunque non provoca sintomi e che può essere diagnosticato solo mediante un apposito prelievo di sangue. In verità, è possibile distinguere tra colesterolo HDL e LDL.

Colesterolo alto, ecco gli alimenti da evitare
Lo junk food può aumentare i livelli di colesterolo – galleriaborghese.it

Nel primo caso si tratta di una sostanza assolutamente positiva per l’organismo in quanto favorisce l’eliminazione del colesterolo in eccesso, evitando che questo possa depositarsi nelle arterie. Il secondo, invece, rappresenta un fattore di rischio per l’insorgere di malattie cardiovascolari. Ciò detto, tra gli alimenti che gli esperti sconsigliano di consumare regolarmente ci sono quelli ricchi di grassi saturi.

Questi, infatti, risultano essere particolarmente difficili da metabolizzare e di conseguenza tendono a verificarsi degli accumuli all’interno del sangue con il rischio di andare incontro a ictus e infarto. In particolare, questa tipologia di grassi è contenuta nel burro e nei formaggi grassi, come anche nella panna.

Il divieto vale anche per le carni rosse e i salumi, dal momento che si tratta di alimenti che favoriscono l’aumento dei livelli di colesterolo nel sangue, così come accade nel caso dei cibi fritti e degli alimenti realizzati con farine particolarmente raffinate. In ultima analisi, gli esperti raccomandano di non consumare junk food, ossia cibo spazzatura.

Il motivo risiede nel fatto che si tratta di una tipologia di alimenti dallo scarso valore nutrizionale. Meglio piuttosto aumentare il consumo di cibi benefici per la salute come la frutta, ad esempio, tra cui pere, mele, fragole e kiwi. Via libera anche al consumo di avocado, olio d’oliva, cereali integrali e cacao.

Impostazioni privacy