Scuola, nuove regole per alunni e professori: da ora le vacanze sono più corte

Grandi cambiamenti per quanto riguarda il mondo della scuola. Partono le nuove regole per alunni e professori.

Il Ministero dell’Istruzione ha deciso di introdurre ulteriori normative che cambieranno ancora il volto della scuola in Italia.

Nuove regole scuola
Arrivano nuove regole per la scuola: le vacanze estive si faranno più brevi – galleriaborghese.it

Al centro di queste importanti modifiche ci sono nuove regole che interesseranno sia gli alunni che i professori. Erano attese da molto tempo e ora sono arrivate e renderanno le vacanze più corte. Ecco quali sono, quindi, nuove leggi che interesseranno anche i tuoi figli.

Arrivano le nuove regole per alunni e professori: cosa cambia da ora

Da ormai alcuni anni il mondo della scuola nel nostro Paese sta attraversando una fase di grande cambiamento e trasformazione. Mentre il contesto socioeconomico muta con gran velocità, anche un’istituzione così importante deve adattarsi ai cambiamenti che proseguano galoppando. Dunque, sono attese nuove regole che interesseranno gli alunni e i professori.

Ma, nello specifico, di che cosa si tratta e da quando entreranno in vigore questi importanti cambiamenti? Il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, ha inviato lo scorso 13 giugno una circolare in cui si annunciano nuove leggi in ambito scolastico. Le modifiche riguardano gli esami di riparazione estivi e le ferie dei professori.

Nuove regole scuola
Ecco come cambierà la scuola – galleriaborghese.it

Si tratta di alcune necessità relative al Piano di semplificazione per la scuola, che prevede – tra le altre cose – la realizzazione di una piattaforma online che contenga tutte le informazioni utili per orientare gli studenti e le famiglie. Ci sarà inoltre un anticipo relativo agli esami di riparazione, i quali verranno svolti ad agosto. Si terranno nella finestra temporale tra il 16 e il 31 del mese. Tuttavia, come recita la circolare diffusa lo scorso giugno dal ministero, in casi eccezionali è possibile slittare all’8 settembre.

Dunque importantissimi novità che riguardano la programmazione futura degli istituti. Molte scuole secondarie, quindi, promuoveranno gli esami già a partire dal 24 agosto, in modo da concludere gli scrutini entro la fine del mese. In alcuni casi, gli esami potranno iniziare già il 22 o il 23 dello stesso mese. Se prima anticipare gli esami era una necessità, ora diventa un obbligo.

Ma quali saranno le modifiche che riguarderanno gli insegnanti? Per effetto diretto delle nuove regole sull’anticipo degli esami, ovviamente, gli insegnanti delle scuole superiori avranno una settimana di ferie in meno. Chi ha partecipato anche durante gli esami di maturità, dovrà terminarli entro il 10 luglio, in modo da poter usufruire dei 36 giorni feriali previsti dai Contratti nazionali.

Impostazioni privacy