Scelta a sorpresa in Formula 1, c’è lo zampino di Briatore: arriva l’indizio che lascia di stucco

La stagione della Formula 1 è cominciata con il botto ma è ancora finita: c’è attesa per una decisione importantissima

Se pensavi che le grandi manovre fossero già finite, in realtà sappi che siamo soltanto all’inizio. Perché mai come quest’anno il mondo della Formula 1 è riuscito a sorprendere tutti ancora prima del via. E sullo sfondo c’è anche il clamoroso ritorno di Flavio Briatore, a completare un quadro già elettrizzante.

Incontro Briatore Wolff Alonso Mercedes
Flavio Briatore sempre protagonista in Formula 1 (Ansa) – Galleriaborghese.it

Ora però finalmente i fatti prendono il posto delle parole. Nel giro di due giorni le presentazioni ufficiali della Ferrari, che ha anticipato tutti, della McLaren e della Mercedes, con la Red Bull a chiudere il novero delle big, giovedì 15 Febbraio.

Poi tutti a far le valigie, perché sta per arrivare la prima risposta vera tra una settimana con i test in Bahrein dal 21 febbraio. Serviranno per entrare veramente nel clima giusto e soprattutto per capire chi avrà fatto meglio i compiti a casa durante l’inverno.

L’attenzione al momento è tutta su Charles Leclerc e Carlos Sainz, ma anche al convitato di pietra. Perché è innegabile che l’attesa sia già massima per vedere Lewis Hamilton vestito di rosso tra meno di dodici mesi. C’è però anche la curiosità per testare una nuova monoposto, la prima realizzata con la supervisione di Frederic Vasseur che promette di essere migliore rispetto a quella dello scorso anno anche se, per questo, basterà poco.

Flavio Briatore, ritorno a sorpresa in F1: una soluzione che fa sognare tutti i tifosi

L’arrivo di Hamilton a Maranello è previsto solo a fine anno. Fino ad allora, cdarà il massimo per la Mercedes, quella che è stata casa sua dal 2013 in poi. Di questo ne sono convinti tutti.

Sullo sfondo c’è il problema della sua sostituzione che, al momento, impegna e non poco Toto Wolff. Ma in fondo non è nemmeno la prima volta che il manager austriaco si trova ad affrontare un problema di questo tipo.

Anzi, nella precedente occasione ha avuto anche meno tempo per reagire, perché l’addio improvviso di Nico Rosberg dopo il mondiale vinto nel 2016 lo aveva spiazzato allo stesso modo. Certo, nemmeno questa volta poteva aspettarsi un addio così devastante, ma almeno avrà diversi mesi per pensare a come rimpiazzare il suo pupillo Lewis.

Toto Wolff Briatore incontro Alonso Mercedes
Briatore e Wolff si sono incontrati a Montecarlo (Instagram Flavio Briatore) – Galleriaborghese.it

Allora, con Bottas, la soluzione era stata Valtteri Bottas che è diventato una buona spalla per il britannico. Questa volta invece serve un big vero e quindi il problema è maggiore. Negli ultimi giorni sono state proposte soluzioni diverse. Sainz in uscita dalla Ferrari, anche se il suo futuro è molto probabile che sia alla Audi, Mick Schumacher che è già in Mercedes come terzo pilota e un giovanissimo come Andrea Kimi Antonelli che debutterà in Formula 2.

Adesso però spunta una soluzione molto più suggestiva. Lunedì Toto Wolff era in una nota pasticceria di Montecarlo e lo sappiamo perché faceva compagnia a Flavio Briatore ed entrambi hanno voluto far sapere a tutti del loro incontro. Sul piatto un nome, quello di Fernando Alonso del quale il manager cuneese cura ancora gli interessi. Il campione iberico ha il contratto in scadenza con l’Aston Martin e può essere il più credibile sostituto di Hamilton alla Mercedes.

Impostazioni privacy