Sangiovanni confessa la sua malattia: “ci saranno comunque momenti in cui soffrirò….”

Sangiovanni ha rivelato il dramma dopo il successo ad Amici confessando tutto sulla sua malattia e la richiesta di aiuto.

Vedremo Sangiovanni nell’edizione di Sanremo 2024, ma prima ha raccontato uno degli episodi che più ha segnato la sua carriera dopo il successo di Amici. Il cantautore ha infatti spiegato che sta affrontando un momento molto complicato e che ha dovuto chiedere aiuto: ecco perché.

sangiovanni problemi di salute mentale
Sangiovanni confessa la sua malattia-Foto Instagram@sangiulianopersempre-Galleriaborghese.it

Sicuramente uno dei talenti più forti di Amici di Maria de Filippi, Sangiovanni è stato travolto da un enorme successo dopo aver partecipato al talent show. Questo però non gli ha portato solo tanta gioia, ma anche qualche problema che il giovanissimo cantautore ha deciso di risolvere e di raccontare. Le sue parole sono significative e importantissime per tutti i giovani che lo seguono e possono prendere esempio da lui: ecco cosa ha rivelato sulla sua malattia.

Sangiovanni parla per la prima volta della sua malattia: le parole inaspettate

La stella di Amici 2021 forse non si sarebbe mai aspettata di dover fronteggiare determinati problemi derivanti dal successo eppure tutto questo è accaduto. Il cantautore ha dovuto affrontare un problema molto serio, una malattia che forse non aveva mai pensato di avere nella sua giovanissima vita. Durante una puntata de Le Iene ha parlato della sua salute mentale e, con molto coraggio e sincerità, di tutte le difficoltà che ha dovuto superare. Dopo  il successo post Farfalle, con il quale partecipò a Sanremo, ha infatti avuto questo momento negativo.

sangiovanni problemi di salute mentale
“ci saranno comunque momenti in cui soffrirò….”-Foto Instagram@sangiovanni-Galleriborghese.it

Il suo discorso a Le Iene è stato molto importane, infatti ha raccontato: “È stato tutto enorme, anche le aspettative. Ansie, problemi e paranoie che la musica faceva svanire sono tornate. La soluzione era diventata il problema. Ovviamente mi è crollato il mondo addosso. Mi ha fatto cadere. E un’altra volta ho dovuto chiedere aiuto, e cercare qualcuno che mi tendesse una mano. Raccontarsi non è facile. Può essere doloroso. Ma la terapia è come la palestra: devi farla spesso e sentire la fatica, il sudore, i muscoli indolenziti”, ha spiegato ancora.

Poi ha continuato parlando del periodo peggiore e della soluzione: “Sono sceso sul mio fondo e ho accettato la sofferenza che mi ci ha portato. E, anche se sono un privilegiato, so che ci saranno comunque momenti in cui soffrirò. Ma ho smesso di vergognarmene perché ho capito che in ogni forma di dolore c’è sempre una forma di dignità”.

Impostazioni privacy