Sandra Milo e Milano, quell’amore segreto: cosa le piaceva della città lombarda

Ha occupato sempre un posto speciale nel cuore dell’attrice scomparsa lo scorso 29 gennaio. Una passione incondizionata e profonda

Tra le città che Sandra Milo ha amato, oltre a Roma che le ha dato la possibilità di diventare una delle più grandi attrici del cinema italiano, c’è indubbiamente Milano. Per diverso tempo negli anni Cinquanta ha infatti vissuto a Corso Venezia, al civico 41. È tornata spesso a far visita ai suoi luoghi preferiti, soprattutto per lavoro. Del capoluogo lombardo si è innamorata ciecamente e, tra le altre cose, conservava ricordi indelebili legati ad alcune zone in particolare.

Sandra Milo abitava a Roma ma amava Milano: "Mi piace immensamente"
La leggendaria attrice Sandra Milo si è spenta il 29 gennaio all’età di 90 anni presso la sua abitazione a Roma – galleriaborghese.it (fonte foto ANSA)

A più riprese, nel corso del tempo, ha avuto modo di parlare della sua passione e, piccola curiosità, ha (quasi) sempre voluto omettere i difetti. Della sua abitazione ricordava proprio tutto, persino i dettagli che potrebbero sembrare più insignificanti: “Ho abitato al settimo piano senza ascensore, ogni giorno su e giù per le scale: ero arrivata con le gambe magroline, sono diventate perfette”, raccontava in un’intervista per ViviMilano, l’inserto del Corriere della Sera.

Sandra Milo e quell’amore sconfinato per Milano: “Mi piaceva anche la nebbia”

Trasferirsi a Roma per Sandra Milo è stata più una necessità che una scelta, si era imposta di inseguire il suo sogno a ogni costo e il grande trasloco nella Capitale fu un sacrificio abbastanza doloroso da accettare. Diventare attrice è sempre stato il suo obiettivo primario, non è mai esistito un piano B: “È giusto cercare di realizzare i propri sogni, a volte invece le persone hanno paura e lasciano perdere”, diceva qualche tempo fa ai microfoni di ViviMilano – inserto del Corriere della Sera.

Sandra Milo e quell'amore folle per Milano: le sue zone preferite
Tra le città di cui Sandra Milo si è innamorata c’è Milano, ha vissuto lì per diverso tempo negli anni Cinquanta – galleriaborghese.it (Fonte foto ANSA)

Soffrì anche perché di Milano era innamorata alla follia, nonostante fosse cresciuta in Toscana – e nata a Tunisi, nel 1933 – si ambientò presto al civico 41 di Corso Venezia. Il suo appartamento si trovava al settimo piano e il condominio non era dotato di ascensore ma non fu un problema: “Ogni giorno su e giù per le scale: ero arrivata con le gambe magroline, sono diventate perfette”. Arrivata in città amò “persino la nebbia” e tra le sue zone preferite ricordava il Castello Sforzesco, Brera e l’Accademia, Piazza San Babila. Fu assidua frequentatrice inoltre del ristorante Il Baretto e della pasticceria Cova.

E poi il Duomo, che le ha sempre regalato emozioni fortissime: “Ogni volta che osservo il Duomo scopro qualcosa di nuovo, lo guardo e mi sento sicura: avverto la certezza della forza e del talento”. Incalzata infine era riuscita a trovare un piccolo difetto: “I locali chiudono troppo presto: noi del centro-sud, abituati a lavorare a teatro, ceniamo sempre tardi”.

Impostazioni privacy