Roma, qui dove tutto è lecito: il reportage da brividi che scuote la Capitale e l’Italia intera

Sulla città di Roma è andato in onda un reportage da brividi, lo scopo è anche quello di scuotere non solo la Capitale, ma tutta l’Italia.

Sono delle immagini che non avremmo mai voluto vedere, quelle mandate in onda dal reportage Gomorra Capitale, lo stesso di cui ha parlato nel suo articolo per Notizie.com, Luigia Luciani. Lo scenario è quello della periferia est della Capitale, l’orario è successivo alle 10 di sera e la zona è quella di via Palmiro Togliatti.

Roma spaccio
Polizia di Roma foto Facebook @poliziaromacapitale -galleriaborghese.it

Si entra in via Manfredonia, per la precisione nel quartiere Quarticciolo, dove come l’autrice stessa dice: “Tutto sembra essere lecito”. Proprio in questa zona infatti è stato segnalato, da parte di cittadini ormai stanchi, il continuo dello spaccio di droga che ormai va avanti in modo indisturbato.

Tanti sono i giovani, adolescenti italiani e stranieri, alcuni dei quali non arrivano nemmeno ad avere sedici anni, che tra uno scherzo ed una risata, hanno in mano una busta di droga: dosi già preparate e pronte per essere spacciate e vendute, con il metodo che ormai è sempre lo stesso: “Pochi secondi, vetri dei finestrini che si abbassano, mani che si incrociano e il cliente va via “soddisfatto”.

Roma, lo spaccio non si ferma: il reportage Gomorra Capitale è da brividi

Insomma, la storia si continua tragicamente a ripetere e tra i protagonisti sempre di più ragazzi di giovanissima età, pronti a vendere la droga, cosi come riporta sempre l’articolo di Notizie.com, a: “Consumatori abituali di eroina e cocaina che si aggirano ovunque”. Movimenti che vengono seguiti dall’alto con grande attenzione.

Roma, il reportage che fa tremare l'Italia intera
Polizia Roma Foto Facebook @poliziaromacapitale -galleriaborghese.it

Nel momento in cui gli spacciatori devono scappare, non hanno molto tempo per pensarci, il controllo è continuo anche per via dello spaccio che non si ferma mai, di giorno e di notte e che tocca tragicamente tanti angoli della Capitale. Cosi come riporta il reportage dal titolo Gomorra Capitale che ha documentato tutto alla perfezione.

Il racconto prosegue con un momento particolare, in cui si inserisce anche la presenza di Don Antonio Coluccia, il prete del quartiere che ormai da molti anni viene considerato indesiderato, per lo meno da quando, dal 2012 si batte contro le piazze dello spaccio. Compito che porta avanti da molti anni, rischiando anche la vita, come successe nel 2023, quando uno scooter tentò di investirlo.

Impostazioni privacy