Roberto Da Crema, dal commercio in Tv alla prigione: ecco cosa fa oggi il presentatore per vivere

Roberto Da Crema, il dramma che ha cambiato la vita del grande volto delle televendite: ecco cosa è successo.

In molti ricordano il suo Baffo nero e scuro e lo associano alle televendite più imponenti degli anni Novanta. Avete capito di chi stiamo parlando? Proprio della star delle televendite per eccellenza, Roberto Da Crema. Quello che lo contraddistingueva era il suo il respiro affannoso dovuto ad un enfisema, che allo stesso tempo lo ha reso inimitabile e oggetto di imitazioni iconiche. Un dramma, però, ha caratterizzato la sua vita.

Roberto Da Crema rivelazione
La rivelazione sconvolgente- Credit Ansa- galleriaborghese.it

Il modo di comunicare con voce alta, affannosa e pugni sul tavolo ha sempre caratterizzato le vendite iconiche di Roberto Da Crema. Dopo essere stato il punto di riferimento delle televendite degli anni Ottanta e Novanta, ha deciso di allontanarsi dal mondo televisivo nel 1995, cercando di entrare nel mondo canoro e cinematografico.

Nel 1995 ha inciso un album di musica dance con quattro tracce intitolato “Vendo (Parola di Baffo)” e nel 1996 è apparso nel film comico Chiavi in mano, dove interpretava un venditore medioevale. Nel 2004, è diventato uno degli inviati del programma libero condotto da Teo Mammucari, partecipando anche al reality L’Isola dei famosi.

Il suo esordio è stato voluto fortemente da Mike Bongiorno e, come ha confessato in una intervista egli è stato il motore del suo successo: “Un giorno Mike Bongiorno, di fronte a quelli di Publitalia, mi dice: ‘Venga qua a vendere con me’. Loro non potevano dire di no a Mike Bongiorno che mi chiamava in video. Figuratevi io, il contadino nazional popolare con trent’anni alle spalle di tv m*chia, si trova al fianco di Mike, un maestro”. 

Roberto Da Crema, il dramma dopo il successo: ecco perché

Nonostante il successo e la sua dote comunicativa fuori dal comune, Roberto Da Crema ha vissuto momenti davvero drammatici dovuti alla sua condanna per via della cattiva gestione della sua società. L’uomo, infatti è stato accusato negli anni 2000 di bancarotta fraudolenta. 

Roebrto Da Crema oggi
Roberto Da Crema ecco i dettagli i quello che fa oggi- Credit Ansa- galleriaborghese.it

Roberto Da Crema, successivamente, è stato condannato a due anni e e 4 mesi di reclusione. Oggi , però Roberto vive a Lampedusa con la moglie Roberta e si dedica alla pesca mentre i suoi figli gestiscono l’azienda che ha fondato.

Circa il suo modo di comunicare, Roberto ha spiegato: “Ho capito che il mio modo di comunicare era efficace perché ho venduto nei mercati, mia mamma vendeva maglieria, e la gente mi diceva che ero un fenomeno, mi dicevano che nelle tv commerciali che stavano nascendo avrei spaccato tutto. Ci credevo, sudavo ed esternavo e la gente mi guardava aspettando che crepassi con quest’asma. Ho guadagnato un po’ anche perché non bevo e non mi drogo. Non fumo neanche le sigarette”.

Impostazioni privacy