Ritorno a scuola, come aiutare i bambini a gestire l’ansia: i suggerimenti della psicologa

Tuo figlio sta per tornare sui banchi e sono giorni pieni d’ansia? Ecco come gestire la situazione secondo gli psicologi.

Agosto è ormai terminato e con lui anche, ahimè, le vacanze estive. Finiti i momenti di relax e spensieratezza, si ritorna alla routine quotidiana fatta anche – purtroppo – di stress, incombenze, lavoro e tutto quel tran-tran da cui siamo voluti fuggire appena scattate le ferie. La stessa cosa, probabilmente, stanno pensando i migliaia di bambini e ragazzi che tra non molto dovranno tornare sui banchi di scuola. Chi inizia percorsi nuovi, chi continua il proprio: in ogni caso, l’ansia c’è.

come gestire l'ansia nei bambini per il ritorno a scuola
Tuo figlio ha l’ansia di tornare a scuola? Ecco i consigli della psicologa per supportarlo nel rientro – galleriaborghese.it

Ecco che nelle case di tanti italiani questi sono giorni di preoccupazione, di aspettative e di preparativi spesso dettati dall’ansia dei nostri bambini. In quanto genitori è difficile vederli preoccupati e vorremmo sempre farli vivere sereni e tranquilli, ma cosa possiamo fare se l’oggetto del problema è proprio la scuola? La psicologia, come sempre, arriva in nostro aiuto.

Aiutare i bambini a gestire l’ansia del ritorno a scuola: ecco come fare

Un consiglio che vale sempre, quando si ha a che fare con le emozioni dei nostri figli, è quello di ascoltare le loro parole. In quanto persone che lavorano e fanno una vita frenetica e piena di stress, è facile rimanere ancorati al lavoro e lasciarsi trasportare dal flusso delle cose da fare, ma fermarsi un momento per dare attenzione ai nostri figli, come genitori, è fondamentale. Sentite cosa hanno da dirvi, non invalidate mai le loro emozioni, anche se vi sembrano preoccupazioni inutili.

come gestire l'ansia nei bambini per il ritorno a scuola
Cosa fare per un ritorno a scuola senza ansia – galleriaborghese.it

Chiedetevi e chiedete loro il perché delle cose: che cosa lo spaventa del ritorno a scuola? Quali aspettative ha? Che cosa spera di trovare o di non trovare? Chiaramente tutto cambia a seconda del percorso che dovrà affrontare a settembre vostro figlio: se si tratta di un cambiamento importante come il passaggio dalle elementari alle medie – o dalle medie alle superiori – prestate extra attenzione, sono momenti molto delicati nella vita interiore dei ragazzi.

Portateli a fare un sopralluogo della scuola nuova in cui dovranno andare, permettete loro di fare ricerche su Internet insieme a voi per capire meglio, per non arrivare impreparato. Coinvolgeteli dell’acquisto del materiale come lo zaino, il grembiulino, la cancelleria, i libri di testo e i quaderni. In questo modo capirà che non è solo e che voi sarete comunque al suo fianco, qualsiasi cosa accada. Se la situazione diventa insostenibile, considerate l’opzione di rivolgervi ad uno specialista come uno psicoterapeuta o uno psicologo.

Impostazioni privacy