Questa truffa rischia di rovinarti le vacanze estive: gli italiani in viaggio sono nel mirino

Massima attenzione alle truffe delle estate: il nuovo raggiro colpisce i turisti e ruba i loro dati sensibili. Come proteggersi.

L’estate è il momento dell’anno più atteso dagli italiani ma occorre prestare attenzione alle truffe e ai raggiri che, in prossimità dell’avvio delle vacanze e durante il meritato riposo, si fanno più ‘massicce’ e ‘creative’. In particolare nell’ultimo periodo se ne sta diffondendo una che mette a rischio i propri dati personali e che riguarda un’azione che in tanti compiono con regolarità.

Pericolosa truffa durante le vacanze: come proteggersi
Gli esperti informatici mettono in guardia su una truffa che colpisce i turisti (galleriaborghese.it)

Questa truffa potrebbe comportare il furto delle informazioni di numerosi turisti inconsapevoli in quanto, pur essendo messa in atto anche durante gli altri mesi dell’anno, è proprio nel periodo compreso tra luglio e settembre che viene sfruttata maggiormente nelle località dedite al turismo e alle vacanze. Scopriamo di che cosa si tratta e come difendersi.

La truffa che colpisce i turisti: ecco a cosa prestare molta attenzione

La truffa in questione non riguarda soltanto gli italiani che trascorreranno le vacanze nel Belpaese ma anche coloro che decideranno di spostarsi per alcuni giorni o settimane all’estero per un periodo di relax alla scoperta delle bellezze del mondo. Ebbene il primo ‘avviso’ legato ai rischi di questa truffa è arrivato proprio dall’estero e, nello specifico, dalla società di prenotazione di escursioni Natural World Safaris che ha avvertito i vacanzieri di pensarci due volte prima di compiere un’azione molto comune durante le proprie ferie e, in particolare, nel corso degli ultimi giorni prima del rientro a casa.

Che cos'è e come funziona la truffa skimming
Truffa skimming per rubare dati di bancomat e carte di credito: i dettagli (galleriaborghese.it)

La truffa che viene messa in atto è stata chiamata skimming e consente ai malfattori di acquisire dati sensibili del turista in maniera molto rapida, con enormi rischi sotto il profilo economico e della privacy. Questo accade quando vengono utilizzati bancomat o carte di credito: “Quando si viaggia – ha spiegato il fondatore e CEO Will Bolsover – è fondamentale essere consapevoli della minaccia rappresentata dagli skimmer di carte”. Si tratta di dispositivi appositamente progettati per rubare i dati della carta usata dai turisti per prelevare denaro da usare per acquistare souvenir.

Gli skimmer vengono installati proprio sugli sportelli bancomat ma anche sui lettori di carte nelle zone turistiche oppure nei luoghi trafficati. Non solo rubano i dati ma riescono anche a registrare il PIN consentendo in tal modo al truffatore di effettuare, già pochi minuti dopo, transazioni illecite. Complice il fatto che il numero di turisti che porta carte di credito e di debito con sé in viaggio è aumentato anche questa truffa ha colpito un numero sempre maggiore di persone con un crescente quantitativo di casi di frode denunciati.

Impostazioni privacy