Qualificazione raggiunta già a gennaio: Sinner ha stupito tutti

L’impresa compiuta da Jannik Sinner agli Australian Open ha un significato particolare: qualificazione, di fatto, già raggiunta per un altro evento

Il 2024 è iniziato come meglio non poteva per il tennis italiano e per Jannik Sinner, che è riuscito a centrare l’ambitissimo traguardo della sua prima vittoria in una prova del Grande Slam. Una cavalcata entusiasmante agli Australian Open, quella del 22enne altoatesino, conclusa in una finale epica contro Daniil Medvedev, rimontando dopo essere stato sotto di due set a zero.

Sinner qualificazione Atp Finals Torino regola classifica Race
Jannik Sinner, un trionfo che vale doppio agli Australian Open (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Era dai tempi di Adriano Panatta, come sappiamo, che un italiano non riusciva, in singolare maschile (nello scorso decennio, al femminile, Francesca Schiavone e Flavia Pennetta erano invece riuscite nell’impresa), a portare a casa un titolo in uno dei tornei Major.

Per Sinner, la conferma di una carriera lanciatissima, dopo la crescita esponenziale maturata nel 2023, dove aveva raggiunto la prima semifinale Slam a Wimbledon, vinto il suo primo Masters 1000 a Toronto, conquistato gli Atp di Pechino, Vienna e Montpellier, si era issato al quarto posto nel ranking Atp e aveva trascinato l’Italia alla vittoria in Coppa Davis.

Insomma, Sinner è l’uomo del momento e la sensazione è che il meglio sia appena iniziato. Dopo il trionfo a Melbourne, nel ranking Atp sta mettendo nel mirino i primi tre (lo stesso Medvedev, oltre a Djokovic, battuto ancora in semifinale, e Alcaraz). L’assalto alla prima posizione, già in questa stagione potrebbe non essere una chimera, se l’azzurro confermasse il rendimento mostrato nelle due settimane australiane. Che portano in dote anche un’altra notizia non da poco.

Jannik Sinner è praticamente fatta: ci sarà ancora

Con il successo di domenica scorsa, Sinner ha già compiuto passi fondamentali verso la qualificazione alle Atp Finals di Torino, in programma il prossimo novembre. Vincendo a Melbourne, ha conquistato 2000 punti issandosi in vetta alla classifica Race, quella che tiene conto dei risultati ottenuti nell’anno in corso. Ma c’è un altro dettaglio da non trascurare.

Jannik Sinner qualificazione Atp Finals Torino
Jannik Sinner sarà ancora a Torino ( LaPresse) – Galleriaborghese.it

Come sappiamo, la Race premia, a fine stagione, i migliori otto per rendimento che parteciperanno all’evento di Torino. Ma esiste una regola particolare, che fa sì che i vincitori di almeno una prova del Grande Slam nel corso della stagione non siano obbligati a entrare nei primi otto, ma possano qualificarsi anche classificandosi almeno al ventesimo posto della Race.

Un dettaglio che consente a Sinner, di fatto, di essere già qualificato all’atto conclusivo dell’annata, a meno di tracolli improvvisi, in questo momento davvero difficilmente pronosticabili. La sua stella brilla sempre di più e di tempo davanti per scrivere un avvenire luminoso e sempre più clamoroso, ce n’è eccome. Nel Tennis e nella storia dello sport italiano.

Impostazioni privacy