Qual è il “vero” lavoro di Chiara Ferragni? Tutte le aziende, che fanno capo all’influencer e di cosa si occupano

Il caso del pandoro Balocco ha posto l’attenzione sull’infuencer e sulle sue attività commerciali: tutte le aziende dell’imprenditrice.

Questo, per Chiara Ferragni, è stato un dicembre alquanto burrascoso poiché coinvolta nell’accusa di pratiche commerciali sleali. Il caso però, oltre ad aver avuto un impatto mediatico non di poco conto, è diventato di recente anche un caso giudiziario, dove ad essere messa sotto accusa non è stata solamente la pubblicità del panettone, ma addirittura tutto l’intero ecosistema della sua pratica, nonché tattica commerciale.

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni: tra pratiche commerciali e aziende di sua proprietà (credit: IG @chiaraferragni) – galleriaborghese.it

Se, dunque, l’influencer ha plagiato i followers facendogli credere che il ricavato del panettone a suo nome sarebbe andato in beneficenza, ad essere messe sotto la lente d’ingrandimento sono state tutte le sue sponsorizzazioni, in particolar modo quelle contenenti la parola ‘beneficenza’. Recentemente, la multinazionale degli occhiali Safilo ha interrotto la propria collaborazione con lei, e Coca-Cola ha deciso di non usare più uno spot che la coinvolge e che presto sarebbe andato in onda.

Tutte le aziende di Chiara Ferragni: un impero in bilico

Il danno economico, nonché all’immagine della Ferragni si sta facendo sentire, tanto che al momento, oltre ad avere un calo significativo di followers, non ha da dicembre collaborazioni attive. Basti pensare che Ferragni non sta pubblicando post sponsorizzati e storie su Instagram, che normalmente vengono pagate decine di migliaia di euro, in base all’accordo. Tuttavia, in pochi sanno che la stessa ha delle vere proprie aziende dietro al suo giro di affari; tutte in piedi per mezzo della sua immagine.

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni: aziende e fatturato annuo (credit: IG @chiaraferragni) – galleriaborghese.it

In molti sottovalutano l’aspetto imprenditoriale di Chiara Ferragni, la donna che ad oggi ha fatto della sua pratica commerciale un vero impero. Attraverso la sua holding Sisterhood, controlla tre aziende chiave. La TBS Crew Srl, editrice del blog “The Blonde Salad”, ha visto un notevole aumento dei ricavi nel 2022, raggiungendo i 14,6 milioni di euro. La Fenice Srl, invece, proprietaria del marchio Chiara Ferragni, ha registrato un fatturato di 14,2 milioni di euro nello stesso anno. La Ferragni Enterprise gestisce invece le proprietà immobiliari di Chiara. Complessivamente, il valore stimato di queste tre società si aggira intorno ai 100 milioni di euro.

Nonostante l’indagine in corso, Chiara sta mantenendo collaborazioni con marchi di prestigio come Calzedonia, Intimissimi, Pantene, Nespresso e Tod’s. Il futuro di questa vicenda è ancora ignoto, per il momento si sa solo che le società Fenice e TBS Crew dovranno pagare complessivamente una multa di 1 milione di euro.

Impostazioni privacy