Pierpaolo Spollon, l’ammissione da brividi: dolore difficile da superare

Pierpaolo Spollon non può evitare di ammetterlo, la sua confessione è davvero da brividi. Un particolare che è difficile da superare.

Non ha certamente bisogno di presentazioni, Pierpaolo Spollon, il noto attore italiano che al momento è impegnato con la messa in onda della terza stagione di DOC-Nelle tue mani, la fiction di Rai Uno di grande successo, per cui dalla prima puntata interpreta il ruolo di Riccardo Bonvegna.

Pierpaolo Spollon dolore
Pierpaolo Spollon foto Ansa -galleriaborghese.it

“All’inizio di questa avventura ricordo che dicevo a tutti, con estrema sicurezza, che questa serie sarebbe stata una bomba e avrebbe avuto un grande successo. Non vi dico gli scongiuri” ha ammesso il giovane nella sua intervista per RadioCorriereTv e ancora: “Ora ne sono ancora più convinto, c’è stato un reset, siamo ripartiti da zero, ma con la memoria del passato. Abbiamo fatto veramente un gran bel lavoro”.

Ma ad avere colpito sono altre sue parole rilasciate sempre nella sua intervista, in cui in modo particolare sottolinea il dolore impossibile da nascondere. Un dettaglio in cui, in tanti si saranno immedesimati. Di che cosa si tratta?

Pierpaolo Spollon: “Il mio Riccardo? Sopravvive al dolore”

Ebbene si, Pierpaolo Spollon è tornato al centro dell’attenzione per la sua rivelazione su quelle che sono le novità che riguardano Riccardo Bovegna, il dottore per cui presta il volto a Doc3. In questa nuova stagione, il suo ruolo è completamente diverso da prima.

Pierpaolo Spollon, il dolore di Riccardo difficile da nascondere
Pierpaolo Spollon foto Ansa -galleriaborghese.it

“Avevamo lasciato Riccardo emotivamente annullato, costretto a metabolizzare la morte della sua compagna con la quale era riuscito finalmente a trovare una stabilità emotiva dopo un duro periodo di confronto” ha detto per RadioCorriereTv e ancora: “Quando le cose sembravano sistemate, la vita ci ha messo lo zampino e il castello è crollato, costringendolo a trovare nuove soluzioni per sopravvivere a così tanto dolore”.

Sempre dalle sue parole, quello che appare davvero chiaro è che Riccardo stia facendo di tutto per potersi riappropriare di una condizione umana e emotiva accettabile, l’unica che in qualche modo gli può permettere di occuparsi dei suoi pazienti e di se stesso. Per chi non lo sapesse, inoltre quest’anno Riccardo si deve anche occupare dei tre specializzandi del primo anno: Federico, Lin e Martina. In particolare con l’ultima sembra essersi creata tanta sintonia.

Ma come andranno a finire le cose? Non resta che attendere per scoprirlo. La stagione è ancora decisamente lunga e i colpi di scena non mancheranno.

Impostazioni privacy