Pier Silvio Berlusconi senza vergogna confessa la sua dipendenza: “È così da quando ero piccolo”

Uno degli eredi del grande impero imprenditoriale della famiglia Berlusconi ha voluto raccontarsi senza censure.

A seguito della scomparsa del noto imprenditore e politico italiano, il figlio Pier Silvio ha rilasciato diverse interviste e una lettera aperta nelle quali si è raccontato senza censure. In particolare, ha voluto sottolineare la sua appartenenza alla famiglia e l’importanza che ha avuto suo padre. Inoltre, ha raccontato alcuni dettagli del suo privato senza alcuna censura. Scopriamo chi è davvero il nuovo Amministratore Delegato dell’azienda Mediaset.

La confessione senza di Pier Silvio Berlusconi: ecco tutte le mie dipendenze
Pier Silvio Berlusconi si racconta senza censure in un’intervista (galleriaborghese.it)

Silvio Berlusconi è stata un’importante figura della scena imprenditoriale e politica italiana dagli anni Settanta fino al 2023. È stato quattro volte Presidente del Consiglio dei Ministri e fondatore del gruppo aziendale Fininvest e Mediaset, Berlusconi è un personaggio fortemente divisivo nell’opinione pubblica. Per quanto riguarda la vita privata, invece, Berlusconi si è sposato due volte: la prima con Carla Dall’Oglio, con la quale ebbe i figli Marina e Pier Silvio. La seconda moglie è stata Veronica Lario, dalla quale sono nati: Barbara, Eleonora e Luigi.

Lo scorso giugno, a seguito di una malattia, Silvio Berlusconi è morto. Da quel momento si è aperta l’annosa questione dell’eredità. L’imprenditore dispose di lasciare e dividere la “quota disponibile” del proprio patrimonio solamente tra i figli Marina e Pier Silvio. Invece, la “quota legittima” doveva essere ripartita tra i cinque i figli. A questo proposito, in un comunicato, tutti i figli di Berlusconi si sogno impegnati ad accettare le volontà del padre e di non voler amministrare la Fininvest in modo solitario.

Pier Silvio Berlusconi senza censure: la mia dipendenza è lo sport

Pier Silvio Berlusconi ha iniziato la propria carriera lavorativa nel 1992: prima in Publitalia e poi nella rete televisiva Italia 1. A partire dagli anni Duemila, inizia a ricoprire ruoli importanti nell’aziende del padre, diventando vicepresidente e amministratore delegato di Mediaset. Solamente dopo la morte del padre, Pier Silvio ha voluto rinnovare la proposta delle reti Mediaset con l’obiettivo di realizzare una TV commerciale, senza scadere nel “trash” o nel volgare. Ma chi è Pier Silvio nella vita quotidiana e privata?

Il figlio di Berlusconi rileva tutte le sue dipendenze: "sono così da quando sono piccolo"
Pier Silvio Berlusconi rivela di essere dipendente dallo sport (Foto ANSA – galleriaborghese.it)

In diverse interviste, Pier Silvio ha sempre rivendicato un’orgogliosa appartenenza identitaria alla propria famiglia d’origine. Inoltre, ha spesso sottolineato che l’influenza del padre nella vita imprenditoriale è stato fondamentale. Nonostante la vita privata non sia un segreto, Pier Silvio è sempre stato particolarmente riservato nel raccontare come trascorre le giornate quando non lavora. Tuttavia, in una recente intervista senza censure, ha addirittura rivelato alcune “dipendenze” che lo accompagnano fin dalla giovane età.

Pier Silvio ha dichiarato di avere una vera e propria dipendenza per l’attività e la fatica fisica. Fin da giovanissimo è stato uno sportivo agonista, praticando la corsa e il Stand up paddle (una versione del surf con la pagaia), principalmente con lo scopo di rimanere in forma, ma anche per eliminare le tensioni psicofisiche e lo stress. Pur non definendosi un iper-salutista, poiché chiunque ha i propri “vizi”, Pier Silvio vive e considera i momenti legati allo sport come un’esperienza spirituale di pura libertà.

Impostazioni privacy