Pesce contaminato: attenzione ai rischi | Cosa evitare e facciamo chiarezza

Una nuova tegola è in arrivo per quanto riguarda non solo il pesce, ma anche l’ambiente. Ecco di che cosa si tratta.

Sappiamo tutti quanto sia importante il pesce per l’essere umano da un punto di vista nutrizionale. Le proteine contenute in questo alimento, sono innanzitutto più digeribili, e poi sono ricche di sali minerali importanti per l’uomo, tra cui calcio, fosforo, iodio. Il pesce contiene anche quantità di vitamina A, B, e D.

pesce contaminato: i rischi
Pesce contaminato, quali sono i rischi per salute? – galleriaborghese.it

Inoltre, alcuni tipi di carni ittiche contengono anche Omega 3, selenio e molto altro. Per essere buono, il pesce deve essere fresco e, soprattutto, fare attenzione che non sia mal conservato o contaminato. Proprio su quest’ultimo punto, da giorni è sorta, in mezzo mondo, una discussione molto seria su del possibile pesce contaminato proveniente da un Paese estero. Ma che cosa sta accadendo esattamente e che pericolo può esserci per l’Italia? Scopriamo insieme cosa è successo.

Pesce contaminato: i rischi per l’Italia

Da quanto si apprende, il Giappone ha deciso di riversare oltre un milione di tonnellate di acqua radioattiva, proveniente dalla centrale nucleare di Fukushima, nell’Oceano Pacifico.

pesce contaminato dal Giappone: quali pericoli per l'Italia
Lo sversamento dell’acqua radioattiva da parte del Giappone intaccherà il mercato del pesce italiano? – galleriaborghese.it

Si tratta senza dubbio di una scelta che in questi giorni sta facendo scalpore e sollevando polemiche in quasi tutto il mondo. Nonostante i test eseguiti sull’acqua di raffreddamento non avrebbero fatto emergere tracce chiare di elementi radioattivi rischiosi, i pescatori sono seriamente in pensiero, soprattutto perché temono un calo di reputazione.

Il piano di sversamento di tale acqua radioattiva, infatti, potrebbe durare oltre 30 anni. La Tokyo Electric Power ha cominciato il programma dallo scorso 24 agosto, sotto il controllo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica. Il Giappone assicura che il liquido radioattivo sarà sciolto con acqua di mare e che ci sarà il rispetto dei limiti di sicurezza previsti. Tuttavia, molti Paesi, soprattutto quelli più vicini al Giappone, sono allarmati.

La Cina ha imposto il divieto di vendita di pesce che arriva dal Mar del Giappone e in Corea del Sud sono state molte le proteste. Il timore, infatti, è che il Giappone non abbia rimosso tutto gli elementi radioattivi dalle acque reflue e, questo, chiaramente spaventa. Nel nostro Paese, come spiega Coldiretti, non arrivano grandi quantità di pesce giapponese, per cui, in teoria, la cosa non rappresenterebbe un grosso rischio per l’Italia. Tra l’altro, il pesce che si usa nei ristoranti giapponesi, di sushi, non viene dal Giappone. Per cui, per il momento, si può tirare un respiro di sollievo.

Impostazioni privacy