Perché la busta delle patatine è metà vuota? Il motivo ti stupirà ma è davvero essenziale

Patatine in busta: scopri come mai la busta è mezza vuota, a quanto pare c’è un motivo che ti stupirà, eccolo svelato.

Le patatine sono uno degli snack più amati da tutti, ormai ne esistono tantissime tipologie, classiche, rustiche, al tartufo, all’origano, al pomodoro, alla paprika e al formaggio, questi sono solo alcuni esempi di tutti i gusti che possiamo trovare. Esistono patatine a ridotto contenuto di sale, con pochi ingredienti ed altre più lavorate, ricche di sostanze meno sane.

Busta delle patatine mezza vuota
Patatine: perché la busta è sempre mezza vuota? galleriaborghese.it

In alcuni posti, è possibile anche assaporare le chips fatte in casa. Si tratta di patatine che hanno l’aspetto delle patate in busta ma vengono preparate a mano e non industrialmente. La loro consistenza è particolare, le contraddistingue anche l’effetto crunch le rende irresistibili, quando iniziamo una tira l’altra.

Si tratta di uno dei comfort food per eccellenza, sono in grado di attivare all’interno del nostro cervello diversi meccanismi di ricompensa, infatti il nostro umore sale quando le mangiamo. Al palato il gusto è deciso, ma rendere le patatine uno snack felice è il fatto che sono il risultato di una combinazione tra amidi e grassi.

Patatine, scopri come mai la busta è mezza vuota, c’è una spiegazione

Le patatine riescono a tirarci su il morale, tuttavia l’impatto che hanno sul nostro organismo non è poi così benefico, infatti presentano un alto indice glicemico e gli amidi vanno a stimolare i picchi di glicemia. Si tratta inoltre di un prodotto ultra processato a livello industriale, il consumo eccessivo è stato associato da diversi studi a un maggior rischio di sviluppare con il tempo diverse patologie cardiovascolari, neurologiche e oncologiche.

Patatine, la busta è vuota per un motivo essenziale
Patatine: ecco perché i pacchi sono sempre mezzi vuoti – galleriaborghese.it

Questo snack se mangiato abitualmente, è stato anche associato ad un rischio elevato di sviluppare con il tempo depressione e problemi di salute mentale. La correlazione all’aumento di malattie cardiovascolari dipenderebbe dal fatto che solitamente assumendo le patatine si può andare incontro ad ipertensione e colesterolo, ciò deriva anche dall’elevato contenuto di sale.

Purtroppo sono ricche di calorie vuote e povere di nutrienti, secondo alcuni studi, tra tutti gli alimenti che farebbero ingrassare, al primo posto ci sarebbero proprio le patatine. Detto questo, il consiglio degli esperti è quello di consumarle non di frequente, sicuramente non possono essere mangiate tutti i giorni. Per quanto riguarda le patatine che troviamo al supermercato, solitamente il sacchetto non è riempito totalmente, una parte infatti resta vuota e a quanto pare ci sarebbe una spiegazione.

Dipenderebbe dal fatto che all’interno del sacchetto è contenuto l’azoto, questa sostanza permette allo snack di rimanere sempre croccante, intatto e fresco. Contribuisce a proteggere le patatine dall’ossigeno e da altre sostanze che potrebbero renderle più secche e meno croccanti, la busta inoltre essendo gonfia è più resistente agli urti solitamente la quantità di azoto varia dal 20 al 60% a seconda della marca.

Impostazioni privacy