Per chiedere un mutuo c’è un limite di età da rispettare, non tutti lo conoscono

Per la richiesta di mutuo, la legge prevede un’età minima e una massima. Quali sono le soglie imposte dagli istituti di credito?

Per poter accedere ad un mutuo, è necessario possedere una serie di requisiti. Tra di essi rientra l’età del richiedente. Il motivo di tale previsione risiede nella necessità, da parte degli istituti di credito, di avere la certezza che il prestito possa essere ripagato. Per questo motivo, l’età richiesta varia a seconda della durata del mutuo e del numero delle rate.

età per sottoscrivere un mutuo
Per poter richiedere un mutuo c’è bisogno di un’età minima e di una massima Galleriaborgese.it

Quella che viene presa in considerazione dalla banche è l’età stimata al momento del saldo, perché consente di prevedere fino a che età può essere concesso il finanziamento. La normativa non prevede un’età massima per la sottoscrizione di un contratto di mutuo e, per questo motivo, la decisione è rimessa alla libera iniziativa dell’istituto di credito. Di norma, la verifica del requisito anagrafico viene effettuata solo dopo aver predisposto il piano di ammortamento. Il limite di età, in altre parole, serve alle banche per stabilire quando deve essere pagata l’ultima rata.

Qual è l’età minima per ottenere un mutuo?

Di solito, il limite massimo è 75 anni, anche se qualche istituto concede mutui fino a 80 anni. La soglia anagrafica varia in base alla durata del prestito. Ad esempio, se il mutuo ha una durata di 25 anni, il mutuatario non potrà avere più di 50 anni (o 55, nel caso in cui la soglia sia fissata a 80 anni).

Se, invece, la durata del mutuo è di 10 anni, il mutuatario può anche avere 65 o 70 anni. Le ragioni per le quali gli istituti di credito impongono un’età massima per poter accedere ad un finanziamento sono intuibili. Con l’avanzare dell’età aumentano i pericoli di malattie e di decesso del richiedente e, dunque, la possibilità che il mutuo non venga ripagato. La vecchiaia, inoltre, impedisce anche di trovare un nuovo lavoro, nel caso in cui si rimanga disoccupati dopo aver presentato domanda di prestito.

età per la concessione di un mutuo
Cosa sapere se si vuole richiedere un mutuo Galleriaborghese.it

L’età minima per la sottoscrizione di un mutuo è imposta dalla legge ed è 18 anni. I minorenni che hanno intenzione di richiedere un prestito in banca devono ricevere l’autorizzazione del giudice tutelare, che dovrà esaminare l’interesse del minore e le eventuali conseguenze del contratto.

Ma la sola autorizzazione del giudice non è sempre sufficiente per l’ottenimento di un mutuo da parte di un minorenne. Molto spesso, infatti, le banche sono restie a concederlo perché considerano rischiosa l’operazione. La giovane età, infatti, potrebbe essere sinonimo di assenza di adeguate garanzie al pagamento del prestito.

Impostazioni privacy