Pensioni 2024: clamoroso, i contributi minimi scendono a 15 anni

Novità clamorosa per il 2024: si potrà andare in pensione con solo 15 anni di contributi. Vediamo insieme cosa bisogna fare.

In pensione con solo 15 anni di contributi anziché 20: novità clamorosa per il 2024. Tuttavia sarà necessario soddisfare determinati requisiti per beneficiare di questa opzione. Ma vediamo la questione più da vicino.

In pensione con 15 anni di contributi
Puoi andare in pensione con solo 15 anni di contributi – Galleriaborghese.it

Sembra incredibile ma nel 2024 si potrà andare in pensione anche senza raggiungere il requisito contributivo minimo di 20 anni fissato dalla legge Fornero. Dal prossimo anno basteranno 15 anni di contributi per accedere alla pensione di vecchiaia. I 20 anni di contrizione stabiliti dalla legge Fornero possono non sembrare molti ma sono tante le persone che, per un motivo o per un altro, non riescono a raggiungere questa soglia minima.

Costoro si vedono spesso costretti a lavorare anche fino a 71 anni per poter andare in pensione. Tutte le misure di prepensionamento, infatti, richiedono ancora più anni di contributi di quelli richiesti dalla legge Fornero. Per andare in pensione con Quota 103 bisogna avere almeno 41 anni di contributi; 35 per Opzione donna e almeno 30 per andare in pensione con Ape sociale. Ma dal 2024 non sarà più così. Moltissimi lavoratori potranno accedere alla pensione di vecchiaia anche con appena 15 anni di contributi.

In pensione con 15 anni di contributi: ecco come fare

Una bellissima notizia per milioni di lavoratori che nel 2024 potranno andare in pensione con solo 15 anni di contributi. Tuttavia per fruire di questa misura è necessario soddisfare requisiti molto specifici.

Come andare in pensione con 15 anni di contributi
Ecco chi potrà andare in pensione con 15 anni di contributi – Galleriaborghese.it

Se non riesci a raggiungere i 20 anni di contributi richiesti dalla legge Fornero per poter andare in pensione a 67 anni, nessun problema: il Governo di Giorgia Meloni ha riconfermato per il 2024 le tre deroghe Amato. Grazie a queste tre deroghe potrai accedere alla pensione di vecchiaia con solo 15 anni di contributi anziché 20. Per poter beneficiare di questa misura, però, dovrai necessariamente rientrare in una di queste tre deroghe.

La prima deroga Amato stabilisce che una persona può andare in pensione a 67 anni di età e con 15 anni di contributi se tutti i contributi sono stati versati entro il 31 dicembre 1992. La seconda deroga Amato, invece, stabilisce che un lavoratore può accedere alla pensione di vecchiaia a 67 anni con solo 15 anni di contributi se l’Inps ha approvato il versamento dei contributi volontari entro il 31 dicembre 1992. Non importa se poi non li hai versati: conta solo la data di approvazione da parte dell’Inps.

Infine la terza e ultima deroga Amato stabilisce che puoi andare in pensione a 67 anni con solo 15 anni di contributi se soddisfi queste due condizioni: il primo contributo deve essere stato versato almeno 25 anni prima della richiesta di pensionamento; per almeno 10 anni devi aver lavorato meno di 52 settimane all’anno.  Se rientri in una di queste tre casistiche allora anche il prossimo anno, per accedere alla pensione di vecchiaia ordinaria a 67 anni, ti basteranno 15 anni di contributi.

Impostazioni privacy