Pensione minima a 1.000 euro: arriva la conferma tanto attesa e diventa legge

Ecco chi nel 2024 potrà beneficiare della pensione minima dell’importo di 1.000 euro. I requisiti richiesti per ottenerla

Quello di portare tutte le pensioni minime all’importo di 1.000 euro è un tema più volte affrontato dal mondo politico. L’ex premier Silvio Berlusconi lavorò, ad esempio, in tal senso promettendo agli italiani che gli importi delle minime sarebbero ben presto raddoppiati ma la proposta ha poi dovuto fare i conti con i bilanci di un Paese che si trova in balia di un crescente debito pubblico.

Chi potrà ricevere la pensione minima di 1000 euro nel corso del 2024
Chi potrà ricevere la pensione minima di 1.000 euro nel corso del 2024 (galleriaborghese.it)

E così, anche se le pensioni minime sono state più volte ritoccate e, pertanto, sono aumentate nel corso degli anni, l’importo oggi corrisposto è ben lontano dal target dei 1.000 euro. Eppure ci sono pensionati che potranno ricevere, già nel 2024, questa somma. Scopriamo per quale motivo e in che modo.

Pensioni minime di 1.000 euro, chi potrà riceverle e i requisiti

Prima di entrare nel merito di questa importante novità è bene fare una premessa sostanziale: la pensione minima a 1.000 euro non rappresenta la conseguenza di un intervento dello Stato che certamente potrebbe puntare, qualora i conti lo consentiranno, in quella direzione. Ma ci vorrà tempo ed un ingente quantitativo di risorse per fare in modo che tutti coloro che percepiscono la minima ricevano 1.000 euro.

Richiesta la residenza ininterrotta di almeno 12 mesi in provincia di Bolzano
Richiesta la residenza ininterrotta di almeno 12 mesi in provincia di Bolzano (galleriaborghese.it)

Invece si sono però mosse le regioni, in alcune delle quali i pensionati che rispettano determinati requisiti potranno beneficiare di questo importo mensile invece dei 614,77 euro della minima. Facciamo un esempio: l’aumento della pensione minima a 1.000 euro è realtà in Alto Adige, il cui consiglio provinciale lo ha deciso mediante l’approvazione di una mozione contenente specifiche misure contro la povertà.

Non è ancora possibile ad oggi ottenerla ma entro breve potrebbe arrivare il via libera definitivo: chi vive da solo, ha almeno 65 anni, percepisce il trattamento minimo, ha un reddito da pensione inferiore ai 10mila euro netti l’anno e non possiede un patrimonio di rilievo, eccezion fatta per la casa di proprietà, riceverà questo importo ogni mese.

Oltretutto, all’incremento delle pensioni minime saranno associate altre misure come il contributo per il canone d’affitto ed interventi per il sostegno al reddito. Ma attenzione, bisognerà dimostrare di avere la residenza in provincia di Bolzano da non meno di 12 mesi consecutivi per poter presentare ed inviare la domanda. Si tratta certamente di una novità che aiuterà moltissime persone in difficoltà economica.

Impostazioni privacy