Penalizzazione Hamilton, arriva un clamoroso annuncio

Il Mondiale di Formula 1 non è ancora cominciato, ma sta già facendo molto discutere: la mossa di Hamilton ha avuto effetti dirompenti

Il via ufficiale alla stagione di Formula 1 sarà soltanto il 21 febbraio con i test ufficiali sulla pista di Sakhir, in Bahrain. In realtà fino ad oggi è già successo molto e, come previsto, l’approdo di Hamilton alla Ferrari ha prodotto effetti dirompenti.

Lewis Hamilton sostituto Mercedes Toto Wolff preoccupato
Lewis Hamilton e Goerge Russell, la coppia è scoppiata (Ansa) – Galleriaborghese.it

Riavvolgendo il nastro, il clamore dell’annuncio che cambierà il futuro di Ferrari e Mercedes è ancora fortissimo. Il campione britannico ha deciso in piena autonomia, lo aveva già fatto mesi fa quando aveva firmato il rinnovo con il suo team. Allora quasi nessuno aveva fatto caso alla clausola che gli avrebbe permesso di liberarsi senza vincoli alla fine del 2024.

Fred Vasseur  è stato quindi una specie di Beppe Marotta. Come il dirigente interista ed ex juventino, anche lui è andato a caccia di occasioni di mercato e ci è riuscito, portando alla Ferrari un pilota che, insieme a Leclerc, formerà una delle coppie potenzialmente più forti di sempre in F1.

In attesa dell’arrivo di Hamilton, addetti ai lavori e i tifosi aspettano di vedere altre risposte. La Ferrari SF-24 che sarà presentata martedì 13 febbraio, saprà dimostrare di essere già una monoposto vincente? E la Mercedes subirà uno scossone ulteriore, oppure a Brackley avranno risolto i loro problemi? Lo capiremo solo in pista e con i cronometri, verdetti inappellabili.

Hamilton, arriva un clamoroso annuncio: Toto Wolff preoccupato

C’è una differenza abissale però tra l’atmosfera in casa Ferrari e quella in casa Mercedes. A Maranello hanno già blindato il 2025 e ora tocca solo ad ingegneri e tecnici lavorare sulla monoposto del futuro. Il team anglo-tedesco invece deve risolvere un problema che non pensava di dover affrontare.

Le parole di Toto Wolff negli ultimi giorni lo hanno fatto capire chiaramente. L’addio di Hamilton, il pilota con il quale aveva condiviso tanti trionfi e conquistato record in Formula 1, è stata una mazzata inattesa. Non si sono più rivisti e lo faranno solo il 14 febbraio, giorno della presentazione ufficiale per la nuova monoposto.

Toto Wolff dichiarazioni sostituto Hamilton Mercedes
Il divorzio da Hamilton mette nei guai la Mercedes (Ansa) – Galleriaborghese.it

Intanto però il manager austriaco ha affidato alla rivista Autosport alcune riflessioni, Una su tutte, adesso deve ragionare bene e non essere precipitoso. “Immagino che qualche settimana fa siano stati firmati alcuni contratti che avremmo potuto esaminare. Sarebbe stato interessante, ma la tempistica ci ha penalizzato”. Una penalizzazione firmata Hamilton che ha chiuso la porta senza voltarsi indietro.

Così la domanda è una sola: chi sarà al fianco di George Russell tra un anno? Il campo delle ipotesi è molto ampio e variegato: due spagnoli, come Fernando Alonso e Carlos Sainz. Ma anche un giovane come Mick Schumacher e un giovanissimo come Andrea Kimi Antonelli. Attenzione anche ad Alex Albon, per il quale si è scritto di un possibile ritorno alla Red Bull dal 2026.

Impostazioni privacy