Paola Perego, la drammatica malattia entrata improvvisamente nella sua vita: “Sarebbe stato meglio morire”

Paola Perego rivela il dramma legato alla sua malattia, quel particolare che le ha causato tanto sofferenza nel corso della sua vita.

Non ha certamente bisogno di presentazioni, Paola Perego, la nota conduttrice della Rai che proprio di recente è stata anche tra i protagonisti di Ballando con le stelle, in qualità di concorrente al fianco di Angelo Madonia, una stagione per lei non troppo fortunata.

Paola Perego rivela la malattia di cui ha sofferto per 30 anni
Paola Perego, cosa le è accaduto in passato. Foto Ansa -galleriaborghese.it

Ad ogni modo, il motivo per cui torna al centro dell’attenzione ha a che fare con qualcosa di completamente diverso, legato ad un momento davvero tragico della sua vita. La donna ha infatti rivelato di avere sofferto per molti anni di una malattia che l’ha costretta a prendere farmaci per oltre 30 anni.

Paola Perego e la sua terribile malattia: “Voglia di morire”

“Mi chiamavano algida perché prendevo i farmaci per gli attacchi di panico. Ho sofferto di panico per 30 anni, dai 16 anni. La volta più brutta è quando ho sbattuto un braccio contro un muro per romperlo e sentire un dolore diverso” ha rivelato in una sua passata intervista.

Paola Perego racconta la verità sulla sua malattia
Paola Perego e il racconto drammatico. Foto Ansa -galleriaborghese.it

Proprio così, la conduttrice per molti anni ha sofferto di attacchi di panico. Una condizione che l’ha costretta per molto tempo a stare sotto farmaci e anche a mostrare agli altri un suo modo di essere che non le apparteneva, ma che poteva essere l’unico modo per tenere il suo problema a bada.

Per capirci meglio la sua malattia era fatta di attacchi di forte ansia e paura che non le permettevano di fare nulla. Attacchi che molto spesso arrivavano senza un motivo apparente o senza un reale pericolo, ma che in ogni caso cambiavano il corso delle sue giornate e della sua vita.

Non ne potevo più di sentire questa ansia, questa voglia di morire. Volevo un dolore fisico che fosse riconosciuto dai medici, che all’epoca non capivano gli attacchi di panico e mi dicevano che non avevo niente” ha ammesso nella sua intervista per Belve. “In onda non mi è mai capitato perché andavo sempre piena di farmaci e seguita da un medico. Un sacco di volte ho pensato che sarebbe stato meglio morire. Ma avevo anche paura della morte. Oggi non ho più attacchi, ne sono uscita totalmente”.

Una condizione che tante volte le ha fatto pensare di farla finita, specialmente nel periodo successivo all’addio dall’ex marito Andrea Carnevale. Ma il grande coraggio e la sua voglia di farcela le hanno permesso di essere ancora qua. Non solo per raccontare la sua esperienza, ma anche per aiutare chi magari oggi si trova nella sua stessa condizione.

Impostazioni privacy