Pagamento Canone Rai e limite di età: ecco quando non si paga

Se hai più di una certa età non devi pagare il Canone Rai: i limiti di età che non tutti conoscono (e quindi continuano a pagare).

Il Canone Rai è sicuramente una delle tasse che gli italiani pagano meno volentieri. Attualmente viene suddiviso sulle bollette dell’energia elettrica, quindi viene pagato automaticamente da tutti i cittadini e non c’è possibilità di non farlo. L’unico modo per evitare di pagare il canone, infatti, sarebbe quello di non pagare la bolletta dell’energia elettrica e, quindi, ritrovarsi senza luce a casa.

fino a che età si paga il canone rai?
Fino a che età si paga il canone? – galleriaborghese.it

Fino a non molto tempo fa il canone annuo era di 90 Euro mensili ma il Governo Meloni ha deciso di abbassarlo a 70 Euro, sempre dividendolo in rate e, precisamente, dieci rate da 7 Euro ognuna. 

Anche se lo chiamiamo “canone RAI”, secondo quanto riportato dall’articolo di legge del 1938 relativo a questa misura, la tassa dev’essere pagata da chiunque possegga un apparecchio finalizzato alla ricezione di radioaudizioni, cioè di un televisore, a prescindere che guardi o non guardi i programmi della televisione nazionale. Va detto in realtà che all’epoca della legge si pensava esclusivamente agli apparecchi radiofonici e, anche quando la televisione ha cominciato a diffondersi, gli unici canali in grado di trasmettere erano quelli RAI. Pagare un canone allo stato significava di fatto sovvenzionare la televisione statale.

Fino a che età si paga il canone RAI?

Sono in molti a pensare che il Canone Rai sia un’imposta da pagare a vita, ma non è così. Secondo la legge, infatti, alcuni cittadini sono esentati.

fino a che età si paga il canone rai?
Il canone si paga con la bolletta elettrica – galleriaborghese.it

Sono esentati innanzitutto coloro che presentano all’agenzia delle entrate una dichiarazione in cui affermano di non possedere un televisore, in secondo luogo sono esentati coloro che riparano e rivendono televisori. Oltre a questo, non contano per il pagamento del canone tutti gli apparecchi televisivi posti nelle zone comuni di ambienti militari come le caserme.

Infine, non sono tenuti a pagare il canone i cittadini italiani che hanno più di 75 anni di età e che possono contare su un reddito annuo uguale o inferiore agli 8.000 Euro. Se il cittadino rientra in questi parametri di età e di reddito e non vive con nessuno oltre alla persona che si prende cura di lui come un badante o un infermiere, allora viene esentato dal pagamento del canone.

L’esenzione dal pagamento del canone spetta per tutto l’anno solo se il settantacinquesimo anno di età è compiuto entro il 31 gennaio dell’anno in questione. Chi compie gli anni  tra il 1° febbraio e il 31 luglio ottiene l’esenzione a partire dal secondo semestre dell’anno mentre, se i 75 anni, si compiono da agosto a dicembre l’esenzione può essere richiesta solo per l’anno successivo. Per farlo è necessario presentare una dichiarazione sostitutiva all’Agenzia delle entrate, e non ci sarà bisogno di presentarla ogni anno.

Impostazioni privacy