Pacchetto famiglia 2024: migliaia di euro che ogni nucleo può chiedere da gennaio

Il pacchetto famiglia 2024: nuove ed interessanti opportunità per il sostegno economico alle famiglie italiane.

A partire da gennaio 2024, le famiglie italiane avranno accesso a un ampio e diversificato “Pacchetto Famiglia”, un insieme di misure economiche e incentivi mirati a offrire sostegno finanziario e sociale a tutti i nuclei familiari.

Pacchetto famiglia 2024: tutti gli aiuti previsti dal governo
In vista del 2024, il governo ha previsto una serie di aiuti per i genitori e le famiglie: vediamo quali – galleriaborghese.it

Questo pacchetto prevede la possibilità di richiedere diverse forme di contributo economico, offrendo una nuova prospettiva di sostegno in vari settori chiave, dall’assistenza infantile al supporto economico. Scopriamo insieme le novità e le opportunità che questo pacchetto offre alle famiglie italiane.

Bonus asilo nido e misure di sostegno alle famiglie: novità e prospettive

Il bonus asilo nido è un fondamentale sostegno per le famiglie con bambini sotto i tre anni, offrendo contributi per le rette degli asili nido pubblici o privati autorizzati, e per l’assistenza domiciliare dei piccoli affetti da gravi patologie croniche. Erogato direttamente dall’INPS su richiesta tramite il portale INPS o i Patronati, il bonus è destinato a ricevere un notevole incremento secondo la proposta di Manovra 2024, in fase di valutazione al Senato.

Bonus asilo nido e altre misure di sostegno alle famiglie: novità e prospettive
In arrivo un sostegno fondamentale per le famiglie : il pacchetto famiglia include il Bonus asilo nido (galleriaborghese.it)

Si passerebbe da un massimo di 3000 euro annui previsti per ISEE fino a 25.000 euro quest’anno, a 3600 euro annui per tutti gli ISEE fino a 40.000 euro, per ogni figlio a partire dal secondo nato entro i sei anni dal figlio precedente.

La “Carta Dedicata a te”, la social card per l’acquisto di beni essenziali come alimenti e bevande, sarà confermata nel 2024. Destinata ai nuclei familiari con ISEE fino a 15.000 euro annui, senza altri sostegni al reddito, favorirà specifiche tipologie familiari in base alla composizione e ai requisiti ISEE. L’assegnazione automatica avverrà come l’anno precedente, grazie alla collaborazione tra INPS e i Comuni, con un importo previsto intorno ai 450 euro.

Per quanto riguarda il canone RAI, si prevede una diminuzione nel 2024 da 90 euro a 70 euro, mantenendo il pagamento all’interno della bolletta dell’energia elettrica. Tuttavia, l’attesa uscita del canone dalle bollette potrebbe essere posticipata al 2025.

Il congedo parentale, vitale per bilanciare lavoro e famiglia, ha subito notevoli modifiche. Dalla Legge del 2022 fino alla Legge di Bilancio 2023, si è assistito all’estensione dei congedi e all’aumento delle indennità per i genitori. Secondo la proposta di Manovra del 2024, il congedo parentale sarebbe potenziato con un ulteriore mese indennizzato per i genitori che hanno concluso il congedo obbligatorio dopo il 31 dicembre 2023, portando l’indennizzo all’80% della retribuzione per due mesi, con ulteriori periodi al 30% fino a un massimo di 9 mesi complessivi entro i 12 anni del figlio.

La Manovra 2024 delineata offre un quadro di interventi mirati a sostenere le famiglie italiane, introducendo miglioramenti significativi e apportando modifiche importanti alle politiche sociali ed economiche. Tuttavia, la necessità di adeguamento alle direttive europee e gli impatti sui costi dei beni essenziali richiedono ulteriori valutazioni e adattamenti. Per il 2024, infatti, è previsto un aumento importante del costo dei prodotti per l’infanzia che potrebbe mettere in difficoltà tante famiglie.

Impostazioni privacy