Ornella Vanoni, l’infarto ed il ricovero d’urgenza: “Morirò sola”

La vita di Ornella Vanoni è stata sconvolta da un ricovero d’urgenza: in quel momento capì che sarebbe morta senza nessuno accanto.

Almeno all’apparenza, Ornella Vanoni è una donna che ha avuto tutto dalla vita: un fascino strabiliante, un talento fuori dall’ordinario e sicuramente un’intelligenza e un’ironia assolutamente uniche. Purtroppo però la sua vita è stata segnata da grandi sofferenze ma anche da drammatici colpi di scena che, nel giro di pochissimo tempo, le hanno letteralmente tolto tutto.

Ornella Vanoni la notizia sulla morte'
Ornella Vanoni – Galleriaborghese.it

Proprio a seguito di esperienze che l’hanno profondamente segnata, Ornella Vanoni ha scelto di vivere in completa solitudine da circa 30 anni a questa parte o, almeno, di non avere accanto alcun compagno. Si è trattato di una decisone estremamente dolorosa per una donna passionale che ha sempre profondamente creduto nell’amore, ma ad un certo punto della sua vita ad Ornella è sembrato di non avere alcuna scelta.

A distruggere il suo ultimo sogno d’amore è stato un ricovero in ospedale dopo il quale la sua vita non è più stata la stessa.

Il ricovero d’urgenza e la grande delusione

In un’intervista del 2016, Ornella Vanoni aveva dolorosamente dovuto ammettere che nel corso della sua vita gli uomini avevano sempre tentato di usarla in ogni modo possibile, anche dal punto di vista economico ma non solo.

Giorgio Strehler, molto più grande di lei, la fece cadere in un vortice di vizio e di dipendenza, Gino Paoli la fece soffrire moltissimo per le sue scarsissime dimostrazioni d’affetto e, quando decise di sposarsi, la Vanoni non lo fece per amore ma “perché qualcuno dovevo pur sposare”: divenne la moglie di Lucio Ardenzi e, all’epoca, Gino Paoli minacciò di presentarsi alla cerimonia cantando “Senza Fine”, la canzone che aveva composto per lei.

ornella vanoni ricovero d'urgenza
Ornella Vanoni – Fonte Instagram @ornellavanoniofficialpage -galleriaborghese.it

Dopo una vita estremamente movimentata dal punto di vista sentimentale, quando aveva circa sessant’anni, quindi intorno alla metà degli anni Novanta, Ornella Vanoni era certa di aver trovato l’uomo della sua vita, quello con cui sarebbe rimasta fino alla morte. “Io ho sbagliato perché a 60 anni avevo ancora una possibilità. Ma ho fatto un grande errore, è stata una tremenda delusione. Avevo anche fatto ricamare la sua iniziale, la M, sulla biancheria di casa” ha raccontato a malincuore.

Purtroppo però l’uomo, di cui la Vanoni non ha mai reso pubblico il cognome, ebbe un infarto e si rese necessario il suo ricovero d’urgenza. Intorno a lui si riunì la famiglia e l’ex moglie, che andò ad assisterlo in ospedale. “Da allora è sparito. Mai più visto né sentito. Morirò sola” ha dichiarato la cantante, la quale ancora oggi, a trent’anni di distanza da quell’episodio, ha mantenuto fede al suo proposito di non avere relazioni sentimentali.

Impostazioni privacy