Ogni puntata costa 32mila euro: decisione bomba della Rai sulla nota trasmissione

Brutte notizie per la nota trasmissione arrivata nei palinsesti solo da poche settimane: i vertici Rai starebbero pensando ad una decisione davvero drastica e irremovibile.

Sembra proprio che siano in arrivo delle notizie pessime per una nota trasmissione di Rai 2 che, proprio nelle scorse settimane, ha visto la luce. Stiamo parlando del Mercante in Fiera, lo show preserale condotto da Pino Insegno. Gli ascolti, che non sono mai stati sfavillanti, continuano ad essere in calo.

Rai pensa alla cancellazione del Mercante in Fiera
La decisione drastica della Rai – galleriaborghese.it

Proprio per questo motivo, i dirigenti Rai avrebbero già pensato di concludere la pratica, andando incontro alla chiusura del game show per cui sulla carta erano previste sessantadue puntate, in vista poi del passaggio dello stesso Pino Insegno alla guida dell’Eredità al posto di Flavio Insinna.

Ogni puntata costerebbe circa 32 mila euro, ma la cosa grave sono gli ascolti, che continuano ad essere bassi e oscillare dal 2 al 3%: insomma una situazione che da settimane non fa stare sereno il padrone di casa, anche in vista di una presunta cancellazione. Ma approfondiamo il discorso.

La Rai cancella il Mercante in Fiera? Ascolti ai minimi storici

Ad avere per primo lanciato questa notizia bomba è stato Giuseppe Candela su Dagospia, sul noto blog ha spigato come i vertici Rai abbiano già da tempo avviato le pratiche per la chiusura del programma condotto da Pino Insegno che ricordiamo essere tornato ad occupare un posto in Rai, tra non poche polemiche.

La Rai cancella Mercante in Fiera
Il Mercante in fiera rischia la cancellazione? (Foto Ansa) – galleriaborghese.it

“Il flop di ascolti de ‘Il Mercante in Fiera’ ha messo in crisi i vertici di Viale Mazzini. Ha agitato il Tg2, i cui ascolti sono in calo proprio per il disastroso traino, e mandato nel panico Rai Pubblicità e la società di produzione Banijay, considerando che il servizio pubblico ha affidato a Pino Insegno anche la conduzione de ‘L’Eredità’”: questo si legge sul blog.

E ancora: “I dirigenti avrebbero già concluso la pratica, optando per la cancellazione del game, il programma guidato dal meloniano Insegno è finito più volte sotto il 2%. In virtù anche dello strapotere del conduttore si cercheranno altre soluzioni, per un paio di settimane, prima della sentenza definitiva”. Ovviamente, almeno per il momento, non sembrano esserci delle notizie ancora ufficiali.

Una cosa però è certa, il motivo principale riguarda il fronte costi, pare infatti che il programma di Rai 2 spenda circa 32 mila euro, previste sulla carta 62 puntate. Per un totale che si aggira intorno ai 2 milioni di euro.

Impostazioni privacy