Nuove soglie ISEE per l’Assegno di Inclusione, saranno in molti a festeggiare

Occorre adeguare i limiti ISEE al tasso di inflazione. Significa che più italiani otterranno l’Assegno di Inclusione.

Per poter avere accesso all’Assegno di Inclusione – la misura erede del Reddito di Cittadinanza insieme al Supporto per la Formazione e il lavoro – occorre rispettare determinati limiti reddituali, patrimoniali e una soglia ISEE.

Nuovi beneficiari Assegno di inclusione
Soglia ISEE più alta per l’Assegno di Inclusione- (Galleriaborghese.it

Dal 1° gennaio le famiglie con minori, invalidi, over 60 e in condizioni di disagio sociale possono fare richiesta di Assegno di Inclusione. Il primo versamento scatterà solo dopo la sottoscrizione del Patto di Attivazione Digitale che impegna il richiedere a intraprendere percorsi di inclusione sociale o politiche attive del lavoro. Chi riceve l’AdI, poi, ha degli obblighi da rispettare.

Deve recarsi presso i Servizi sociali della propria città entro 120 giorni dall’inoltro al Comune da parte dell’INPS della lista con i nomi dei beneficiari. Ogni 90 giorni dal primo incontro dovrà replicare la visita e si dovrà accettare la prima offerta di lavoro valida. Ma chi può ricevere l’aiuto da circa 500 euro al mese? I cittadini che soddisfano determinati limiti reddituali e patrimoniali.

Nuove soglie ISEE per ottenere l’Assegno di Inclusione

Tra le condizioni di accesso all’AdI citiamo il valore del reddito familiare inferiore a 6 mila euro moltiplicati per il parametro della scala di equivalenza e il valore immobiliare entro i 6 mila euro più 2 mila euro per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo. Poi c’è l’ISEE entro i 9.360 euro.

nuove soglie ISEE Assegno di Inclusione inflazione
Soglia ISEE più alta per l’AdI – (Galleriaborghese.it)

Il Comitato Scientifico ha raccomandato di adeguare tale limite al tasso di inflazione. Il Presidente del Comitato Natale Forlani ha stabilito che le nuove misure introdotte dalla Legge di Bilancio 2024, Assegno di Inclusione e Supporto per la Formazione e il Lavoro, devono rimediare alle criticità del Reddito di Cittadinanza e rafforzare il ruolo delle politiche attive per ridurre la disoccupazione e la povertà.

Essendo l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente lo strumento che sostiene le misure e stabilisce in modo equo le risposte ai bisogni delle famiglie per indirizzare nel modo corretto interventi di inclusione e di contrasto alla povertà, il Comitato Scientifico suggerisce di aggiornare le soglie ISEE e la soglia del reddito annuale tenendo conto del tasso di inflazione degli ultimi anni.

In più il Comitato chiede che il sussidio sia integrato con misure personalizzate e programmi di potenziamento dei servizi e che le Istituzioni locali promuovano attività di coinvolgimento degli attori privati sociali e del terzo settore nelle iniziative.

Gestione cookie