Non ne poteva più: Hamilton era devastato ed ha scelto la Ferrari

Il clamoroso passaggio di Lewis Hamilton alla Ferrari ha suscitato parecchi dubbi e interrogativi. Spunta il motivo dell’addio alla Mercedes

La notizia dell’accordo tra la Ferrari e Lewis Hamilton a partire dal 2025 ha avuto una vasta eco. In tutto il mondo il trasferimento del fuoriclasse inglese a Maranello nel 2025 ha avuto un enorme risalto. “Il colpo del secolo“, è stato definito da alcuni influenti organi di informazione.

Hamilton Ferrari motivo addio Mercedes
Hamilton gareggerà con la Ferrari nel 2025 (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Di certo la mossa della scuderia di Maranello ha spiazzato l’intero ambiente della Formula 1 e non solo. Nessuno o quasi immaginava che il pilota inglese sette volte campione del mondo, legato da oltre dieci anni alla Mercedes, potesse lanciarsi in una nuova simile avventura a trentanove anni compiuti. Sir Lewis ha invece ancora una volta stupito tutti.

Nel comunicato con cui ha annunciato l’intesa con la Ferrari, il pilota di Stevenage ha parlato di un sogno che si realizza, un desiderio cullato fin da bambino. “Correre con una Ferrari sarà un’emozione unica“, ha scritto Hamilton che ha poi dedicato un lungo messaggio di ringraziamento alla Mercedes e, in particolare, a Toto Wolff, il super manager della scuderia anglo-tedesca con il quale ha condiviso annate di grandi trionfi e di recente qualche amara sconfitta.

Hamilton, ecco perché ha lasciato la Mercedes e scelto la Ferrari

Le reali motivazioni che avrebbero spinto Hamilton a prendere una decisione così importante sarebbero in realtà ben altre. Di certo il fascino che la Ferrari continua ad esercitare ha avuto il suo peso ma alla base della scelta del campione inglese ci sarebbero stati i rapporti, tutt’altro che idilliaci, con i vertici della Mercedes.

A conferma di questo, recentemente, il super consulente della Red Bull, Helmut Marko, aveva in qualche misura previsto l’accordo tra Sir Lewis e la Ferrari.

Addio Mercedes Hamilton retroscena Helmut Marko
Helmut Marko profetico sull’addio di Hamilton (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Le dichiarazioni rilasciate da Marko alla testata F1-insider.com, lette alla luce di quanto accaduto, hanno davvero il sapore della profezia: “Ci sono due cose che Hamilton non riesce a mandare giù: la prima è che non è più campione del mondo e che non sarà facile tornare a esserlo. Sa che non può accasarsi in Red Bull e che la Ferrari possa essere meglio per lui rispetto alla Mercedes non è scritto nella pietra”.

“Aspetto sportivo a parte – ha precisato ulteriormente Marko –  Hamilton non è contento di non essere più il pilota più pagato sulla griglia di partenza, dato che adesso il più pagato è Verstappen. Questo dato di fatto lo può cambiare con l’aiuto della Ferrari”. Aiuto che è puntualmente arrivato.

Impostazioni privacy