Non c’è tempo per gioire: Sinner, scoppia la polemica

Non si è ancora spenta l’eco del trionfo di Jannik Sinner agli Australian Open. Purtroppo, c’è anche spazio per le polemiche

Da giorni non si fa altro che discutere sul ruolo e l’importanza che Jannik Sinner è destinato ad assumere nella storia dello sport italiano. C’è chi lo mette a confronto, per l’entusiasmo che ha generato, al re dello sci Alberto Tomba. Secondo altri il giovane altoatesino potrebbe diventare anche come Valentino Rossi. Di certo se la sua crescita dovesse proseguire su questi ritmi accostarlo ai suddetti fuoriclasse sarà inevitabile.

Sinner polemica partecipazione Festival Sanremo
Jannik Sinner mostra il trofeo vinto all’Australian Open (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Il trionfo agli Australian Open ha scatenato un’ondata di gioia e di entusiasmo in tutto il Paese che ha coinvolto a vari livelli gli ambienti più disparati: lo sport italiano tutto, il mondo delle istituzioni e della politica fino a quello dello spettacolo. Ed è proprio a causa di quest’ultimo che si è passati in un attimo dalle celebrazioni alle polemiche più aspre.

A dare l’innesco è stato Amadeus, presentatore per il quinto anno consecutivo del Festival di Sanremo. Sulle ali dell’entusiasmo per il trionfo di Sinner a Melbourne il conduttore attraverso i profili social della rassegna canora ha postato una sorta di invito ufficiale rivolto al campione azzurro.

Sinner a Sanremo: è tutti contro tutti

Jannik, vieni sul palo del Teatro Ariston a raccogliere l’omaggio dei tanti tifosi che hanno gioito insieme a te. Non dovrai né cantare e né ballare, ma solo goderti il meritato trionfo“. Apriti, cielo: nel giro di qualche ora il messaggio di Amadeus ha scatenato una vera e propria bagarre e creato quasi una crisi nei rapporti tra la Federazione Tennis e il governo italiano.

Già, perché lo stesso Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha consigliato a Sinner, durante l’incontro con il tennista, di accettare la proposta di Amadeus. A quel punto è insorto il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, che ha bacchettato un po’ tutti: “Se Jannik andasse al Festival di Sanremo sarebbe una delusione. Tutti andrebbero, ma lui è diverso e parlo contro i miei interessi perché Sinner a Sanremo sarebbe una grande promozione per noi“.

Sinner polemica partecipazione Festival di Sanremo
Jannik Sinner e Giorgia Meloni durante il loro incontro a Palazzo Chigi (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Il numero uno del tennis italiano ha poi lanciato una velata critica alla stessa Giorgia Meloni. “Il capo del nostro governo gli ha detto che dovrebbe andare – ha concluso – ma Sinner va protetto da tutti: dai dirigenti perché non va strumentalizzato, dai giornalisti e anche da Sanremo. Mi ci metto io a petto nudo se serve. Bisogna proteggerlo a qualsiasi costo“.

Alla fine è stato Sinner a risolvere la questione. Con il suo solito aplomb, Jannik ha comunicato il rifiuto all’invito. Nei giorni del Festival deve allenarsi in vista del ritorno in campo a metà febbraio all’Atp di Rotterdam.

Impostazioni privacy