Niente Mondiale di Formula 1 per un nome eccellente, è stato fatto fuori

In attesa dei primi test in Bahrein il mondo della Formula 1 è scosso dall’affare Hamilton-Ferrari ma non solo: un nome eccellente è stato escluso

Un colpo straordinario quello della Ferrari. L’ingaggio di Lewis Hamilton cambierà le prossime stagioni in Formula 1 e forse anche questa, vicina al via con i Test pre stagionali in Bahrain previsti dal 21 al 23 Febbraio.

Formula 1 esclusione ufficiale Team Andretti
Formula 1, ufficializzata una decisione prima del Mondiale (Ansa) – Galleriaborghese.it

Contro lo strapotere della Red Bull e di Max Verstappen in realtà nelle ultime due stagioni gli altri team non hanno potuto produrre molto. Sarà così, molto probabilmente, anche nel 2024 e 2025, in attesa che, dall’anno successivo, cambino tutti i regolamenti. Non cambieranno invece gli pneumatici, o meglio il fornitore. Al termine di una trattativa complessa, nonostante la concorrenza dei giapponesi di Bridgestone, ancora una volta l’ha spuntata Pirelli che starà nel paddock almeno fino al 2027, con un’opzione per l’anno successivo.

E in effetti, se le prossime due stagioni di F1 si annunciano come interlocutorie sul fronte delle classifica a meno di una risalita di Ferrari, Mercedes e McLaren, la seconda parte di questa decade sarà rivoluzionaria. Il 2026 infatti diventerà l’anno dei grandi cambiamenti, con motori ancora sempre più spostati verso la componente elettrica e nuovi carburanti

Un richiamo fortissimo per molti costruttori e non a caso Ford è già scesa in campo appoggiando Red Bull nella fornitura dei motori. E poi toccherà anche ad Audi che completerà il passaggio di consegne con il team Sauber.

Niente Mondiale di Formula 1: bocciatura definitiva, tifosi delusi

Proprio in vista della nuova era della Formula 1 una nuova squadra aveva fatto richiesta per entrare in F1 e aggiungersi ai team già in gara. La candidatura del Team Andretti è stata appoggiata direttamente dalla FIA e dal suo presidente, Ben Sulayem e questo ha aumentato lo scontro già in corso da tempo con la FOM che organizza il Mondiale, guidata da Stefano Domenicali.

Lo stesso Sulayem, in una recente intervista alla Reuters, aveva spiegato che in griglia ci sarebbe spazio anche per 12 squadre. Secondo lui invece erano troppe 24 gare in calendario, quelle che prevede il prossimo Mondiale.

Mario Andretti esclusione Team Formula 1
Mario Andretti e il suo team ancora una volta respinti (Ansa) – Galleriaborghese.it

La candidatura del Team Andretti, appoggiato da General Motors, per un nuovo team tutto a stelle e strisce era forte ma non è passata. Lo ha confermato un paio di giorni fa un comunicato ufficiale di FOM: l’arrivo di una nuova squadra non è considerato un vantaggio per le altre. Ma soprattutto non c’è nessuna certezza che General Motors voglia fornire fin da subito un motore al nuovo team e quindi alla F1 non interessa.

Almeno fino al 2028, per questo, Andretti dovrà rinunciare al suo sogno. Una mazzata che non tutti hanno condiviso. Come l’ex pilota indiano Karun Chandhok, che oggi lavora come commentatore in tv. Sul suo profilo X ha spiegato che quella appena presa è una scelta politica e non tecnica.“Sembra una mossa politica – ha scritto – per spostare la questione al prossimo Patto della Concordia del 2026 quando la F1 diventerà un gruppo ancora più chiuso”.

Il passato insegna che la crisi può colpire chiunque e questo le squadre dovrebbero ricordarselo. Ma agli attuali team sembra non interessare.

Impostazioni privacy