Mutuo: puoi chiedere la sospensione del pagamento rate all’INPS, approfitta subito

Per chi ha chiesto un mutuo esiste una nuova possibilità per chiedere un allentamento sulle rate: ma ci sono alcune condizioni da rispettare. Eccole.

In un periodo di crisi finanziaria come quello che stiamo vivendo, molte famiglie si trovano a fronteggiare difficoltà nel pagamento del mutuo. Questa circostanza è senza dubbio peggiorata dall’aumento dei tassi di interesse, spesso provocato da scelte di carattere europeo.

Mutui: ecco la nuova possibilità per chi è in difficoltà
Se ti trovi in una situazione di difficoltà economica ecco una nuova possibilità da non perdere – .galleriaborghese.it

Nel nostro Paese, un numero crescente di famiglie è costretto a dover richiedere la sospensione o la rimodulazione dei propri mutui, soprattutto per comprare immobili. Per fortuna, ci sono delle soluzioni anche per chi ha firmato un mutuo con l’INPS.

Dall’inizio dello scorso anno, attraverso un nuovo regolamento per l’erogazione dei mutui ipotecari edilizi, è consentito per gli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali richiedere la sospensione dell’ammortamento o la rinegoziazione del mutuo qualora si verifichi una situazione di morosità incolpevole. Quest’ultima si può individuare quando il mutuatario è nella situazione di impossibilità imprevista nel pagamento delle rate a causa di modifiche delle condizioni finanziarie della famiglia. Queste modifiche possono essere sintetizzate così: licenziamento, la riduzione dell’orario di lavoro o la fine di un contratto di lavoro.

I casi in cui si può chiedere la rinegoziazione di un mutuo

Il regolamento approvato dall’INPS ha immaginato anche la costituzione di una Commissione incaricata di prendere in carico le richieste di sospensione o rinegoziazione del mutuo. Per inoltrare la domanda, c’è bisogno di essere in una condizione di morosità incolpevole e segnalare la situazione alla Direzione provinciale INPS competente.

Sono diversi i casi in cui si può depositare una domanda di sospensione o rinegoziazione includono.

Mutui: ecco la nuova possibilità per chi è in difficoltà
Ci sono alcune condizioni da rispettare per potere accedere alle agevolazioni sui mutui: ecco quali – galleriaborghese.it

Ecco un elenco dettagliato da tenere a mente: malattia del mutuatario o del coniuge; Morte del mutuatario o del coniuge; Perdita involontaria del lavoro del mutuatario o del coniuge; Eventi calamitosi che interessano l’immobile oggetto del mutuo, riconosciuti dalle autorità competenti; Danni o infortuni non coperti da assicurazione; Separazione giudiziale del mutuatario; Gravi epidemie, pandemie o stati di emergenza; Sostenimento di spese mediche, chirurgiche, per ricovero ospedaliero o dovute a malattia o infortunio di un membro del nucleo familiare, a condizione che queste spese siano state sostenute entro due anni dalla richiesta di sospensione o rinegoziazione.

In un periodo di incertezza economica come che l’intera società mondiale sta vivendo, questi provvedimenti sono un sostegno importante per tante famiglie, rappresentando una certa flessibilità e sicurezza nel fronteggiare imprevisti che possono determinare in negativo la capacità di rimborso del mutuo.

Impostazioni privacy